Calcio Italiano Acquafresca punisce l’Inter, 2-1

Acquafresca punisce l’Inter, 2-1

512

Ibra-gol, agganciato Di Vaio a quota 23


AcquafrescaL’Inter campione d’Italia esce sconfitta per 2-1 dal Sant’Elia e rimedia il quarto ko in campionato. Il Cagliari chiude degnamente davanti al proprio pubblico una grande stagione. Nerazzurri in vantaggio per primi all’8′ con Ibra, che con questo gol raggiunge Di Vaio a quota 23 in testa alla classifica cannonieri. I rossoblù trovano il pari al 34′ con Cossu, poi al 71′ Acquafresca punisce la ‘sua’ Inter e firma il gol vittoria. Palo di Balotelli.

LA PARTITA
I rispettivi obiettivi sono stati raggiunti ma Cagliari e Inter hanno comunque i motivi per far bene: chiudere degnamente davanti al proprio pubblico un campionato oltre le aspettative i rossoblù, mandare in gol Ibrahimovic per fargli vincere la classifica marcatori i nerazzurri. Ne viene fuori un primo tempo vivace. Si vede subito che Ibra ha il piede caldo: passa 1′ e lo svedese prova il numero ad effetto, palla a lato. Jimenez e Cruz lo cercano in continuazione e all’8′ trova il gol con un tiro centrale che Marchetti non trattiene. Trovato il vantaggio l’Inter cala il ritmo e il Cagliari prende l’iniziativa: Toldo c’è sulle conclusioni prima di Fini e poi di Cossu ma non può nulla al 34′, quando Conti serve in verticale Cossu che mette a sedere Burdisso e infila in rete. Ibra cerca il raddoppio senza fortuna, poi Jeda anticipa Materazzi di testa ma Toldo blocca.

Decisamente più basso il ritmo della ripresa. Tra le due squadre è comunque il Cagliari a cercare di più la porta. E al 56′ i rossoblù vanno vicini al vantaggio, ma Chivu anticipa provvidenzialmente Conti su appoggio di Pisano. Segue una bella combinazione Cossu-Jeda-Acquafresca, con la difesa nerazzurra che chiude. Al 71′ gli uomini di Allegri trovano il gol del 2-1 con Acquafresca di testa su cross dalla destra di Biondini. Ancora Lazzari, poi Conti. La replica dell’Inter con il nuovo entrato Balotelli che colpisce il palo con una gran botta di destro, poi Agostini salva su Vieira e Balotelli viene fermato in fuorigioco. Finisce così, con l’Inter campione d’Italia che rimedia la quarta sconfitta stagionale e il Cagliari che saluta il Sant’Elia a testa alta.

LE PAGELLE

Cossu 7 – Un grande gol, il primo stagionale, dopo aver messo a sedere prima Burdisso e poi Toldo. Grande lavoro per la squadra (a inizio ripresa ottimo traversone dalla sinistra, salva Chivu) ma non disdegna l’iniziativa personale e fa benissimo. Perché il suo tiro è sempre velenoso.

Ibrahimovic 6,5 – Si vede subito che vuole fare gol, a tutti i costi e in tutti i modi. Ci prova dopo un minuto con un numero ad effetto che non trova la porta. Gli riesce all’8′ con un tiro tutt’altro che irrestistibile. Appena può fa esplodere il destro. Nella ripresa si vede poco come il resto della squadra ma in un’occasione dà spettacolo saltando due avversari in un colpo solo. Alla fine una rete che potrebbe valere lo scettro di capocannoniere.

Acquafresca 6,5 – Vede l’Inter e si illumina: un gol all’andata a San Siro che è valso il pareggio e un gol al ritorno che significa vittoria. Cosa chiedere di più. Una rete, insomma, per farsi rimpiangere: il club nerazzurro ha già deciso di cederlo e lui risponde nel modo migliore, segnando alla ‘sua’ squadra.

Cruz 6 – A sorpresa Mourinho lo manda in campo dall’inizio e l’argentino non fa male, si muove molto partendo anche dalla trequarti e cerca Ibrahimovic spesso e volentieri con servizi in profondità. Esce dopo 15′ della ripresa.

Jimenez 5 – Quella contro il Cagliari era la sua sesta presenza stagionale e il cileno fa poco per mettersi in mostra. Qualche buono spunto ma anche impreciso nei momenti decisivi.

Antonella Pelosi

IL TABELLINO
Cagliari-Inter 2-1

Cagliari (4-3-1-2): Marchetti 5,5; Pisano 6,5, Lopez 6, Canini 6 (81′ Astori sv), Agostini 6; Fini 6 (62′ Lazzari 6), Conti 6,5, Parola 6 (54′ Biondini 6,5); Cossu 7; Jeda 6, Acquafresca 6,5. A disposizione: Lupatelli, Matheu, Mancosu, Ragatzu. All.: Allegri.
Inter (4-3-1-2): Toldo 6; Santon 5,5, Burdisso 5,5, Materazzi 6, Chivu 5,5 (75′ Bolzoni sv); Vieira 6, Cambiasso 6, Zanetti 6; Jimenez 5 (67′ Mancini 5,5); Ibrahimovic 6,5, Cruz 6 (59′ Balotelli 6). A disposizione: Orlandoni, Cordoba, Obinna, Samuel. All.: Mourinho.
Arbitro: Cavarese di Teramo
Marcatori: 8′ Ibrahimovic (I), 34′ Cossu (C), 71′ Acquafresca (C)
Ammoniti: Cossu (C), Chivu (I)

Fonte: Sport Mediaset

Booking.com