Calcio Italiano Al Saad-Milan: Rossoneri vittoriosi in Qatar, Pato è il sultano del Diavolo

Al Saad-Milan: Rossoneri vittoriosi in Qatar, Pato è il sultano del Diavolo

375

Il brasiliano a segno nella sfida amichevole contro l’Al Sadd. Di Antonini il gol partita.

 

Pato

Il Milan espugna lo stadio “Jassim Bin Hamad” superando per 2-1 l’Al Sadd. I globetrotter rossoneri terminano il loro tour di amichevoli a Doha affrontando una delle formazioni più blasonate del Qatar, nella gara che segna l’addio al calcio del Paolo Maldini locale, il capitano Jafal Rashid. Un test utile per vedere all’opera il brasiliano Thiago Silva (buona la sua prestazione) ma anche e soprattutto per arricchire le casse societarie del club di via Turati, che per l’esibizione ha ricevuto in cambio un assegno da 1,5 milioni di euro. A brillare come sempre è la stella di Alexandre Pato, che firma il gol che apre il match al termine di una bell’azione nata dai piedi di Emerson e rifinita da Shevchenko.

In campo – Ancelotti risparmia molti titolari concedendo spazio a coloro che hanno giocato di meno come Emerson, Cardacio e Andriy Shevchenko, chiamato ad una grande prestazione per rilanciare la sua candidatura in questa parte finale di stagione.In campo dal primo minuto David Beckham, e Alexandre Pato, grandi attrazioni della serata. Curiosità per la prova di Thiago Silva, erede designato di Paolo Maldini per la prossima stagione, che fa coppia al centro della difesa proprio con il capitano. In panchina l’altro giovane verdeoro, Mattioni e il baby uruguaiano Viudez, che si è messo in luce nel Sudamericano Under 20. Nell’Al Sadd fari puntati sul guineano Pascal Feindouno, ex Bordeaux e Saint-Etienne, e sul centrocampista brasiliano Felipe, ex nazionale verdeoro.

Si gioca – L’avvio di partita è di marca Al Sadd: i padroni di casa partono forte e nel primo quarto d’ora di gara cercano di imporre il proprio ritmo alla gara. Al 4′ Felipe mette in area sugli sviluppi di un corner, Al Ayil devia a botta sicura ma il pallone termina fuori vicino al palo alla sinistra di Abbiati. Al 16′ il primo cambio del match: Bonera prende il posto di Maldini, in campo solo per una breve passerella. L’Al Sadd appare più determinato ma il Milan, sornione, alla prima occasione passa in vantaggio: splendida verticalizzazione di Emerson per Shevchenko, assist di prima dell’ucraino per Pato, che in sospetto fuorigioco, mette dentro di destro da pochi passi. La risposta degli arabi non si fa attendere: al 31′ il capitano Jafal Rashid ci prova su punizione, il pallone aggira la barriera ma si spegne a lato. E’ uno degli ultimi palloni toccati dal capitano dell’Al Sadd, che lascia il campo al 33′ per far posto a Mohammed: per l’esperto centrocampista, all’addio al calcio giocato, applausi a scena aperta da parte del pubblico del “Jassim Bin Hamad”. Il neoentrato Mohammed Golam ci mette appena tre minuti a timbrare il cartellino: Abdurab vede il movimento del compagno e lo serve nello spazio, sorprendendo la retroguardia rossonera, Mohammed, da pochi metri non può che realizzare l’1-1, grazie anche a un non perfetto Abbiati. La gioia dei padroni di casa è quanto mai illusoria però, perchè dopo un solo giro d’orologio il Milan si riporta avanti con una bella azione personale di Antonini, che parte in progressione dalle retrovie, chiede il dai e vai a Jankulovksi, si inserisce in area, stoppa di destro e conclude ad incrociare col sinistro, battendo Saqr.

Nella ripresa girandola di sostituzioni, nelle file dei rossoneri spazio a baby come Mattioni e Darmian, ma anche a senatori come Pirlo, Inzaghi e Zambrotta. Ed è proprio da due calci d’angolo battuti dal regista bresciano che il Milan sfiora ad inizio frazione il 3-1 con Thiago Silva prima e Inzaghi poi. Al 62′ SuperPippo si vede annullare una rete per fuorigioco ma stavolta le proteste del bomber piacentino, vista la posta in palio, sono molto blande. Al 67′ la formazione di Ancelotti rischia di subire il pareggio: assist di Abdurad per Hassan, che si presenta davanti a Dida e lo costringe a un grande intervento, Senderos poi completa il disimpegno liberando l’area piccola. Pochi minuti dopo cerca di farsi luce l’uruguaiano Viudez, che recupera palla caparbiamente al limite dell’area ma conclude malamente, peccando in coordinazione. Nel finale ci prova Nasser con un bolide dalla distanza ma Dida in tuffo copre l’angolo lontano e devia in angolo.

La chiave – Che sia campionato, coppa o amichevole poco importa: Alexandre Pato continua a segnare con regolarità impressionante e anche nel test contro l’Al Sadd si conferma il fulcro dell’attacco milanista. In assenza di Kakà è lui l’unico vero trascinatore dei rossoneri.

La chicca – Lo stadio dell’Al Sadd, il “Jassim Bin Hamad”, è stato costruito ricopiando il modello dell’Old Trafford di Manchester. E’ situato esattamente al centro della città di Doha.

Top&Flop – Ottima la prova di Antonini, che percorre su e giù la fascia destra con grande autorevolezza: una buona notizia per Ancelotti che potrebbe trovare nell’ex esterno dell’Empoli un pò di freschezza per il reparto arretrato. E’ sembrato ancora sottotono Andrea Pirlo, ancora lontano dalla forma migliore. Intorno al regista bresciano notoriamente verte il gioco dei rossoneri, che hanno bisogno di ritrovare il miglior Pirlo per rialzare la china.


IL TABELLINO

AL SADD – MILAN 1-2

MARCATORI: 26′ Pato, 36′ Mohammed, 37′ Antonini

AL SADD (4-4-2) : Saqr 5,5 (80′ Zaidan sv), Rabih 6 (Nasser 6), Majed 6 (87′ Tahir sv), Al Ayil 6, Al-Hamed 6, Rashid 6,5 (33′ Mohammed 6,5, 46′ Alì 5,5), Felipe 7 (59′ Afif 5,5), Abdurab 7 (70′ Talal sv), Feindouno 6 (70′ Ahmad sv), Opoku 5,5 (46′ Soria 6, 75′ Yousef sv), Khalifan 6,5 (59′ Hassan 6). Allenatore: Musovic 6

MILAN (4-4-2): Abbiati 5,5 (46′ Dida 6,5), Antonini 7 (46′ Darmian 6), Thiago Silva 6,5, Maldini sv (16′ Bonera 6, 46′ Senderos 6), Favalli 6, Cardacio 5,5 (46′ Mattioni 6), Beckham 6 (46′ Pirlo 5,5), Emerson 6,5 (59′ Viudez 6), Jankulovski 6 (46′ Zambrotta 6), Pato 7 (46′ Inzaghi 6), Shevchenko 6. Allenatore: Ancelotti 6

ARBITRO: Al Dassri 5,5
AMMONITI: Cardacio


Fonte: Goal.com di Simone Gambino

Booking.com