Calcio Italiano Ancelotti: «Mourinho non parli più del Milan»

Ancelotti: «Mourinho non parli più del Milan»

502

A Siena i rossoneri ritrovano Kakà, Ronaldinho e Beckham. Out Seedorf

 

AncelottiA Carlo Ancelotti piace il Mourinho allenatore. Molto meno il comunicatore. «Mourinho? Si parla sempre del comunicatore– ha detto il tecnico del Milan del collega dell’Inter in una intervista a l’Avvenire- che è una componente che mi affascina poco della sua personalità, perchè spesso dice anche cose inutili. Mentre io trovo molto interessante la sua metodologia di lavoro. Se mi invitasse, andrei volentieri a seguire una sua seduta ad Appiano. Al di là di come è andata a Manchester stiamo parlando di un grandissimo allenatore».

MOURINHO E L’INTER – Botta e risposta. Mourinho stuzzica e si ritira. Ancelotti chiude ostentando superiorità. Il derby delle conferenze stampa finisce più o meno pari. Il tecnico portoghese dice che l’Inter raggiungerà il Milan a 17 scudetti quest’anno? «Ha detto la verità», risponde Ancelotti. Che poi ribadisce un concetto già espresso: a volte Mou dice cose inutili… «Non parlerò più dell’inter e di Mourinho fino alla fine della stagione. Comunque voglio dare a Mourinho un consiglio: gli consiglio di non parlare più del Milan, non serve. Ho fiducia in questa squadra e in questa società che hanno sempre avuto nella Champions uno dei principali punti di riferimento. La nostra tradizione è legata alla coppa dei campioni che in noi non incute né timore né preoccupazione, ma grande gioia e serenità».

KAKA’ RECUPERA – Non ce la fa Seedorf. L’olandese non recupera per la trasferta del Milan a Siena, ma Ancelotti può contare su Kakà, Ronaldinho e Beckham, tutti convocati. Fuori invece Bonera, Borriello, Kaladze, Nesta, Gattuso e appunto Seedorf. Questo l’elenco dei venti: Abbiati, Dida, Kalac; Antonini, Darmian, Favalli, Jankulovski, Maldini, Senderos, Zambrotta; Ambrosini, Beckham, Emerson, Flamini, Pirlo; Inzaghi, Kakà, Pato, Shevchenko, Ronaldinho.


Fonte: Corriere dello Sport

Booking.com