Calcio Italiano Serie A Blitz dell’Udinese all’Olimpico: Lazio a tappeto

Blitz dell’Udinese all’Olimpico: Lazio a tappeto

654

Lazio-UdineseBlitz dell’Udinese all’Olimpico: Lazio a tappeto. Con il posticipo di stasera, giovedì 25 settembre, si chiude la 4^ giornata di Serie A. Colpo grosso dei friulani a Roma contro una Lazio confusionaria e mai concreta. Con i tre punti conquistati l’Udinese balza in terza posizione in classifica alle spalle della coppia Juve-Roma.

Blitz dell’Udinese all’Olimpico: Lazio a tappeto. Una prestazione di sostanza della squadra di Andrea Stramaccioni abile a colpire al momento giusto e resistere all’assalto dei biancocelesti, alla seconda sconfitta consecutiva, alla terza stagionale. Per il tecnico Pioli, malgrado le assenze, la panchina inizia a vacillare. Saranno decisive le prossime partite, ma intanto la classifica è deficitaria: 3 punti e già 6 lunghezze di distacco dalla zona Champions League dove c’è proprio l’Udinese.

Il tecnico della Lazio Stefano Pioli ha fuori l’intera difesa titolare, Basta, De Vrij, Gentiletti e Radu, ma ritrova Marchetti fra i pali. Pacchetto arretrato composto da Konko, Novaretti, Cana e Braafheid, Onazi-Ledesma-Parolo in mediana, in avanti Candreva, Klose e Felipe Anderson. L’allenatore dell’Udinese, Stramaccioni risponde con Muriel unica punta, supportato da Kone e Thereau. Badu, Allan e Guilherme a centrocampo, in difesa Widmer, Heurtaux, Danilo e Piris  davanti a Karnezis.

Si parte subito a ritmi sostenuti: al 21′ la Lazio sfiora il vantaggio con Felipe Anderson: splendido assolo del brasiliano, che salta in velocità Widmer, dribbla Heurtaux e calcia a giro con il destro, ma il pallone finisce a lato. Poco dopo prima occasione dell’Udinese: impatto terrificante Muriel-Marchetti, il portiere rimane a terra e l’attaccante non se ne cura, calciando lo stesso verso i pali, ma Novaretti salva sulla linea di testa. L’Udinese spinge e al 27′ passa: Muriel fa quel che vuole sulla trequarti, serve Badu che apre per Widmer: cross rasoterra, Novaretti si fa bruciare da Thereau che insacca sotto la traversa da due passi. I biancocelesti accusano il colpo e l’Udinese potrebbe raddoppiare al 36′: azione in fotocopia rispetto al gol, Thereau riceve il cross di Widmer ed è in anticipo su Novaretti, che stavolta riesce ad alzare il piede e a deviare in maniera decisiva.

Nella ripresa Pioli mette subito in campo Djordjevic al posto di Anderson, ma è l’Udinese a rendersi ancora pericolosa: al 47′ Kone imperversa tra Konko, Novaretti e Ledesma, ma conclude alto sopra la traversa. Due minuti dopo stop e girata mancina di Djordjevic dal limite, Karnezis blocca a terra in due tempi. Il finale è un monologo biancoceleste alla ricerca del pari, ma il muro friulano resiste agli attacchi confusionari e alla fine per Lotito sono fischi da parte della tifoseria.

LAZIO-UDINESE: 0-1.  Marcatore: 26′ Thereau.

Lazio (4-3-3): Marchetti – Konko – Novaretti – Cana – Braafheid (31′ st Keita) – Onazi – Ledesma (14′ st Lulic) – Parolo – Candreva – Klose – Felipe Anderson (1′ st Djordjevic). In panchina:  Berisha – Strakosha – Pereirinha – Cavanda – Murgia – Ciani – Mauri – Tounkara. Allenatore: Stefano Pioli.

Udinese (4-4-2): Karnezis – Widmer – Heurtaux – Danilo – Piris – Badu – Guilherme – Allan – Kone – Thereau (20′ st Di Natale) – Muriel (28′ Fernandes – 36′ st Belmonte). In panchina: Meret – Brkic – Coda – Bubnjic –  Jadson – Hallberg – Evangelista – Zapata. Allenatore:  Andrea  Stramaccioni.

Arbitro: Rocchi. Ammoniti: Novaretti – Candreva – Lulic (L) – Kone (U).

Booking.com