Coppe Buffon: «La Champions è il palcoscenico della Juve»

Buffon: «La Champions è il palcoscenico della Juve»

439

Il numero 1 bianconero: «Se sono qui è merito di mister e compagni, ora tocca a me. Per noi è un ritorno alle origini, ai palcoscenici che ci competono. Speriamo di passare, non basta più solo partecipare»

 

buffon«Se sono qui è merito del mister e degli altri compagni, adesso spero di dare loro una mano». Sono le parole di Gianluigi Buffon, poco prima di prendere l’aereo per Londra, dove la Juventus affronterà il Chelsea nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Per il portiere si tratta della prima gara in Europa dopo l’infortunio che gli ha permesso di tornare in campo solo a inizio anno. «Contro il Chelsea– continua il bianconero- sarà una grandissima gara ed è una grande soddisfazione essere nuovamente agli ottavi di finale di questa competizione. Per noi è un ritorno alle origini, ai grandi palcoscenici e alle gare che ci competono. Speriamo di passare il turno perchè quando si arriva a questi livelli non basta più solo partecipare».

IN EUROPA CONTA IL CARATTERE – Contro i Blues, Buffon si troverà di fronte campioni del calibro di Drogba e Anelka. «Quando si arrivano a giocare gli ottavi di Champions, si incontrano tutte squadre che hanno campioni in ogni reparto e il Chelsea è una di queste». Poi il portiere della Juve analizza le migliori prestazioni della squadra in Champions, forse la competizione ideale in questa stagione. «Sì, effettivamente la Juve in Champions può fare meglio rispetto al campionato perchè quando ci sono gare in cui bisogna mettere il carattere e il cuore, la Juve non delude mai».

RITORNO IN CASA? PENSIAMO ALL’ANDATA – Sarà un vantaggio giocare il ritorno in casa? «Nelle ultime occasioni spesso siamo stati eliminati in casa, vedi contro il Liverpool e l’Arsenal, e quindi conta relativamente giocare in casa. Conta molto di più fare una grande partita e un risultato utile all’andata».


Fonte:

Booking.com