Calcio Italiano Calcioscommesse, 6 mesi a Mauri: Lazio, Genoa e Lecce non penalizzate

Calcioscommesse, 6 mesi a Mauri: Lazio, Genoa e Lecce non penalizzate

712

CalcioscommesseSi chiude con Stefano Mauri squalificato per 6 mesi, Lazio e Lecce multate, rispettivamente, di 40mila e 20mila euro e Genoa assolto, il processo sportivo al filone di calcioscommesse che riguardava due partite: Lazio-Genoa del 14 maggio 2011 e Lecce-Lazio del 22 maggio 2011. Questa la decisione della commissione disciplinare presieduta dall’avvocato Sergio Artico.

Pene dunque lievissime rispetto alla richiesta iniziale di Stefano Palazzi, che voleva una squalifica di 4 anni e 6 mesi per Mauri (illecito per entrambe le gare) 6 punti di penalizzazione alla Lazio (3 per ogni partita) e 3 punti a Lecce e Genoa.

Per Stefano Mauri è stata decisiva la derubricazione del capo di accusa da illecito a omessa denuncia, fatto che ha oltretutto messo al riparo la Lazio da rischi di penalità.

Gli avvocati di Mauri avevano tirato fuori l’asso nella manica l’altroieri, nel produrre cioè una documentazione da ko per l’impianto accusatorio di Stefano Palazzi: non c’erano state giocate anomale nel nel centro scommesse di Luca Aureli, l’uomo che aveva procurato a Mauri una scheda telefonica cosiddetta coperta, ovvero non riconducibile ad alcuno.

In soccorso di Mauri, inoltre, era arrivata la deposizione di Alessandro Zamperini, ex calciatore coinvolto insieme a Mauri nel filone cremonese dell’indagine sul calcioscommesse.

La deposizione di Zamperini – “E’ vero, ho visto Mauri a Formello prima di Lazio-Genoa e c’era pure Ilievski, ma non certo per accordarci sul risultato della partita. Ho ritirato il biglietto della partita, abbiamo scambiato quattro chiacchiere alla guardiola. Poi ho accompagnato Ilievski al centro di Roma, dove abbiamo preso un caffè. Da quel giorno non l’ho più veduto“.

GLI ALTRI COINVOLTI – Il difensore Stefano Ferrario è stato condannato ad una squalifica di sei mesi (omessa denuncia), prosciolti Antonio Rosati e Massimiliano Benassi e Omar Milanetto. Mario Cassano e Alessandro Zamperini condannati rispettivamente a 4 mesi di squalifica in continuazione e 2 anni di squalifica in continuazione.

Le previsioni della vigilia, dunque, sono state confermate: La sentenza ha  derubricato il capo di accusa del capitano della Lazio a omessa denuncia, grazie alla quale la società biancoceleste ha evitato una penalizzazione in punti e si è vista comminare una semplice multa di 40.000 euro. A favore di Mauri si era svolto, la scorsa settimana, un sit-in dei tifosi davanti all’ingresso dell’hotel romano dove si stava svolgendo un’udienza del processo psortivo
 Totale proscioglimento, invece, per Omar Milanetto, che era finito in carcere con Mauri nel maggio 2012. Prosciolti anche Massimiliano Benassi e Antonio Rosati, mentre la Disciplinare ha comminato due anni di squalifica ad Alessandro Zamperini, quattro mesi a Mario Cassano (entrambi gli stop sono in continuazione con le altre squalifiche), due mesi a Carlo Gervasoni e sei a Stefano Ferrario.
 Il Lecce è stato multato di 20.000 euro.
Booking.com