Coppe Champions League Champions, delusione e fallimento Juve: Da Buffon a Higuain tutti a casa

Champions, delusione e fallimento Juve: Da Buffon a Higuain tutti a casa

217

juventus-real-madridChampions, delusione e fallimento Juve: Da Buffon a Higuain tutti a casa. Il Real Madrid è campione d’Europa per la 12^ volta nella sua storia. Annientata la Juventus da Zidane che dà lezione ad Allegri presuntuoso.

Champions, delusione e fallimento Juve: Da Buffon a Higuain tutti a casa. I Blancos hanno battuto nella finale di Champions League giocata a Cardiff, la Juventus col punteggio di 4-1. Sconfitta senza attenuanti con un Cristiano Ronaldo autore di una doppietta tra il primo e il secondo tempo. Illusione con il pareggio temporaneo di Mandzukic, ma il vantaggio di 2-1 di Casemiro taglia le gambe ai bianconeri che cadono come una pera secca. Poi al 90′ ha timbrato il cartellino anche Asensio. Una vittoria strameritata del Real Madrid contro una Juventus che non ha capito più nulla, si è spenta letteralmente ed ha perso il confronto con gli avversari in tutti e tre i reparti. Zinedine Zidane ha vinto il confronto con Massimiliano Allegri, che è stato troppo presuntuoso ed il tecnico francese ha “tagliato” le ali bianconere.  La Juventus ha chiuso anche in 10 per l’espulsione di Cuadrado. Sfuma così il Triplete per la Juventus e si registra la settima sconfitta in nove finali tra Coppa dei Campioni e Champions League. Una mazzata tremenda che porta sconforto, delusione ed ancora ennesimo fallimento. Maledizione e beffa anche per Gonzalo Higuain che nel calciomercato estivo ha tradito i napoletani per passare alla Juventus proprio per vincere quella Coppa che non ha mai vinto.

delusione-juventusNel match con il Real Madrid, Higuain è stato nullo di fronte ai propri ex compagni e la Juventus ha pagato le conseguenze anche per Dybala che ha collezionato solo errori. La difesa più forte del mondo si è rivelata un vero colabrodo: tre sono state le reti incassate in tutta la Champions e quattro in un solo colpo in finale. Un dato impietoso che la dice lunga. Una difesa senza idee, compreso la prestazione fallimentare di Buffon, e male supportata da un centrocampo che ha perso tutti i confronti con gli avversari.  Anche le sostituzioni del presuntuoso Allegri non hanno sortito nessun beneficio: Cuadrado, al di là dell’espulsione discutibile, non aggiunge nulla sostituendo Barzagli ed il principe Marchisio non dà la svolta sbagliando passaggi elementari. Infine Allegri che perde di molto il confronto con Zidane che legge bene la partita e blocca la Juventus sulle fasce. Di fronte alla corazzata spagnola si è vista un piccola Juventus con lacune davvero impietose ed è arrivato il momento di una vera rivoluzione, partendo dalla difesa con calciatori ultratrentenni, e farsi una esame di coscienza di andare tutti a casa perchè la Champions si vince con i veri top player che la Juventus non ha, compresa la dirigenza.

Booking.com