Coppe Champions League Champions League, Higuain risponde a Muniain: Qualificazione a rischio

Champions League, Higuain risponde a Muniain: Qualificazione a rischio

552

Higuain esulta alla rete del pareggio

Higuain esulta alla rete del pareggio

Champions League, Higuain risponde a Muniain: Qualificazione a rischio. L’obiettivo del Napoli, quello di avvicinarsi all’Europa che conta, è da questa sera un po’ più lontano. L’Athletic Bilbao in vantaggio con Muniain, viene  raggiunto dal Pipita. Fischiato Insigne al momento della sostituzione che si toglie la maglia e la lancia a terra.

Champions League, Higuain risponde a Muniain: Qualificazione a rischio. Doveva essere una serata di festa, un serata da Champions League. Il San Paolo, come al solito, ha risposto alla grande per la gara d’andata dei play-off tra gli azzurri di Benitez ed il temibile Athletic Bilbao di Ernesto Valverde, ma ha risposto quasi da solo poiché la squadra di Rafa Benitez, dopo un inizio convincente, non ha saputo avere la meglio sulla maggior freschezza atletica degli avversari. Che fosse difficile, lo si sapeva sin dallo sfortunato accoppiamento di Nyon. L’Athletic Bilbao si è dimostrata formazione tosta, scorbutica e piena di qualità e lo ha fatto capire subito resistendo agli attacchi di Higuain e compagni e portando a casa un risultato prezioso in vista della sfida di ritorno del 27 agosto a Bilbao, allo Stadio San Mamès. La condizione fisica ancora precaria ha giocato un brutto scherzo al Napoli ma, sotto la lente d’ingrandimento della critica, sono finiti anche alcuni giocatori e l’evidenza tecnica carente in mezzo al campo: una differenza esaltata dalla qualità mostrata dai vari Susaeta, Arudiz e, soprattutto, del “piccolo Messi” Muniain: l’autore del gol dell’1 a 0.

Davanti agli occhi del nuovo ct Antonio Conte, seduto in tribuna accanto al presidente Aurelio De Laurentiis, gli azzurri sono andati a corrente alternata: bene i primi 20 minuti, decisamente meno nella parte centrale della gara, meglio nel finale. Con Meertens inizialmente panchina, Hamsik e Callejon hanno faticato più del previsto a rifornire Higuain ed Insigne: insieme a Maggio, l’unico italiano in campo. Proprio lui, in apertura, ha avuto l’occasione più ghiotta: palla gol che Insigne, osservato speciale di Conte, non ha saputo agganciare a pochi metri dal portiere basco Iraizoz. I fischi che lo hanno accompagnato fuori dal campo, durante la sostituzione con Meertens, sottolineati nervosamente dallo stesso giocatore, che si è tolto la maglia lanciandola in panchina, lo terranno probabilmente sveglio per tutta la notte. Il nervosismo è stato il filo conduttore della serata del Napoli. Rabbia che ha spesso annebbiato le idee ai ragazzi di Benitez, schiacciati dalla pressione e dall’importanza della gara.

Se gli azzurri coltivano ancora qualche speranza, lo devono soprattutto al “Pipita” Higuain. Sceso in campo in condizioni precarie, l’argentino ha lottato contro la rognosa difesa avversaria, tirando fuori dal cilindro un gol  manuale da vero bomber: il nono in carriera contro i baschi. Una rete che ha saputo rianimare il Napoli e trasformare in applausi i fischi di un San Paolo spazientito. Praticamente Rafa Benitez deve ringraziare Higuain che tiene ancora a galla il Napoli e tutto si deciderà nel match di ritorno. Il forcing finale ha prodotto solo tre grandi occasioni, due sventate da Iraizoz e una incredibilmente divorata da Michu, ma non la tanto desiderata rete della vittoria. Il risultato finale, ora pesa come un macigno sulla qualificazione europea. Il Napoli ha mantenuto la propria imbattibilità casalinga, confermando l’ottimo trend contro le spagnole ma reso complicata la trasferta a Bilbao, quando dovrà cercare la qualificazione nell’inferno del “San Mamés”. Benitez “stecca” nella sua 150^partita europea, ma avrà a disposizione i prossimi 90 minuti per rifarsi. A Bilbao, però, il suo Napoli dovrà far meglio.

Champions League: NapoliAthletic Bilbao: 1-1. Marcatori:  40′ Muniain (A) – 68′ Higuain (N).

Napoli(4-2-3-1):Rafael – Maggio – Albiol – Koulibaly – Britos – Jorginho – Gargano – Insigne (61′ Mertens) – Hamsik (78′ Michu) – Callejon – Higuain.  Panchina:  Andujar – Mesto – Ghoulam – Inler – Zapata.  Allenatore: Rafael Benitez.

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Iraizoz – De Marcos – Gurpegi – Laporte – Balenziaga – Rico – Iturraspe (89′ Moran) – Susaeta (80′ Ibai Gomez) – Benat (75′ San Josè) – Muniain – Aduriz.  Panchina: Iago – Iraola – Xabier Etxeita – Unai López – Ibai.  Allenatore: Ernesto Valverde.

Arbitro: Jonas Eriksson.  Ammoniti: Gurpegi, Balenziaga (A), Jorginho (N).

Champions League, risultati delle partite del 19 agosto 2014, ore 20:45:

Besiktas – Arsenal 0-0;

Copenhagen – Bayer Leverkusen 2-3;

Napoli – Athletic Bilbao 1-1;

Salisburgo – Malmoe 2-1;

Steaua Bucarest –  Ludogorest 1-0.

 

 

Booking.com