Calcio Italiano Serie B Serie B: Cittadella e Benevento matricole terribili

Serie B: Cittadella e Benevento matricole terribili

474

Il terzo turno di serie B si chiuderà questa sera con il posticipo tra Entella e Pisa, formazioni appaiate a quota tre punti. In attesa di conoscere quando si recupererà il match tra Ascoli e Cesena (decisione attesa per questo pomeriggio), la classifica incorona le neo promosse.

Il Cittadella piazza l’en plein sbancando in maniera netta il campo della Pro Vercelli (1-5). La formazione di Venturato è stabilmente in testa a un campionato dallo scorso 20 dicembre, ma il tecnico continua a indicare nella salvezza l’obiettivo primario, gettando acqua su facili e ingannevoli entusiasmi.

cittadella-capolistaNon molla la presa il Benevento, altra matricola terribile. L’undici di Baroni si regala la soddisfazione di battere per due a zero il favorito Verona. Successo firmato dalla premiata ditta FalcoCiciretti e sul quale pesa il rosso estratto nei confronti di Caracciolo dopo neanche cinque minuti dal fischio di inizio.

Torna a vincere il Frosinone. I ciociari si aggiudicano il sentito derby con il Latina grazie alla doppietta di Dionisi. Con queste due reti l’attaccante tocca quota quattro realizzazioni in tre gare giocate contro i nerazzurri, confermandosi bestia nera dei pontini. Inutile il gol di Acosty, desiderio estivo del Benevento e prossimo avversario proprio dei giallorossi.

Conserva la propria imbattibilità il Brescia. All’ultimo secondo la truppa di Brocchi riacciuffa il Perugia con un gol di Torregrossa che precede la rissa finale, a farne le spese gli espulsi Caracciolo e Imparato. Bucchi mastica amaro per l’ennesima volta, vedendosi costretto a rimandare l’appuntamento con un successo che aveva pregustato dopo la rete del vantaggio di Brighi.

Primo acuto stagionale per il Cesena. Drago ringrazia Djuric nel big match contro il Carpi del grande ex Castori, mai a segno nei confronti con i bianconeri. A quattro punti sale anche la Spal, uscita con un pareggio dalla sfida del Del Duca contro l’Ascoli. Al gran gol di Pontisso pone rimedio Cacia, il tutto sotto gli occhi di Valentina Vezzali, testimonial della iniziative bianconere per i terremotati.

Vince il Novara contro la Salernitana. A decidere l’incontro il rocambolesco gol di Sansone, colpito dalla conclusione destinata a lato di Faragò dopo essere finito a terra. Pari senza reti ad Avellino e Vicenza. I lupi allungano la loro serie interna senza vittorie, l’ultima datata 27 febbrario, mentre il Trapani infila il terzo segno ics consecutivo. Attacchi anemici quelli di Vicenza e Bari. La formazione di Lerda è l’unica a non aver ancora segnato in stagione, quella di Stellone attende invece di realizzare il primo gol su azione dopo i due di Maniero su rigore.

Termina in parità (1-1), infine, anche la sfida tra Ternana e Spezia. Gara “made in Uruguay” quella del Liberati. Al vantaggio ospite di Baez, attaccante in prestito in Liguria dalla Fiorentina, risponde il calcio di rigore trasformato da Avenatti.

Fonte foto: http://www.legab.it/

Booking.com