News Consiglio Federale FIGC: Si è dimesso il Presidente Carlo Tavecchio

Consiglio Federale FIGC: Si è dimesso il Presidente Carlo Tavecchio

carlo-tavecchioConsiglio Federale FIGC: Si è dimesso il Presidente Carlo Tavecchio . La riunione tenutasi a Roma in Via Allegri ha sancito le sorti della Federcalcio Nazionale.

Consiglio Federale FIGC: Si è dimesso il Presidente Carlo Tavecchio. Carlo Tavecchio era chiamato alle dimissioni a gran voce da parte del Presidente del CONI, Malagò, contro chi ancora insisteva nel mantenere ferma la guida del calcio italiano in mano all’attuale presidente.

Che è coinvolto in modo diretto nelle trame che stanno uscendo in questi giorni, tra mille indiscrezioni, che hanno limato fino a farle cedere nel momento più delicato, le basi del rapporto tra il ct Ventura e il gruppo azzurro. Dalle rivelazioni sulla nomina di Ventura, ai litigi con i senatori, il rischio delle dimissioni a poche ore dalla gara di Milano, l’ossessione di scovare la ‘talpa’ tra giocatori e staff. E Carlo Tavecchio alla fine si è dimesso.

Poteva essere un Consiglio Federale tranquillo, con un nuovo commissario tecnico già praticamente nominato, ma Carlo Ancelotti – unico, vero, forte candidato – ha abdicato subito, davanti al caos federale che è seguito dall’eliminazione mondiale. Mettendo nei guai Carlo Tavecchio che avrebbe potuto presentarsi al Consiglio di oggi, forte di un nuovo progetto tecnico condiviso dall’Italia intera e scacciando le critiche e chi voleva le sue dimissioni. E che invece, si è presentato al proprio posto come sempre, rivendicando la propria posizione e autorità massima del calcio italiano.

Il Consiglio Federale di oggi vedeva al tavolo 17 protagonisti (su 21).  Il punto di partenza, coi nomi e la loro posizione di partenza era ben delineata. 10 i voti erano già a favore di Carlo Tavecchio. Lo stesso Tavecchio, poi il presidente della Lega Dilettanti Sibilia. I 5 componenti della Lega Dilettanti: Bacchetta, Rungger, Caridi, Cosentino, Montemurro. Il presidente dell’Assoallenatori Ulivieri. Il componente dell’Assoallenatori Perdomi. Il presidente degli arbitri Nicchi. 7 i voti contro Tavecchio, come il presidente dell’Associazione calciatori Tommasi oltre ai 3 componenti dell’Associazione calciatori: Calcagno, Perrotta, Gama. Il presidente della Lega Pro Gravina. I 2 componenti della Lega Pro: Abete, Rosso. Infine, non erano presenti i delegati della Lega di Serie A e di Serie B, entrambe sono commissariate dallo stesso Carlo Tavecchio.

Fonte: fanpage.it

Booking.com