Coppe Coppa Italia: Lazio-Samp, la finale che non ti aspetti

Coppa Italia: Lazio-Samp, la finale che non ti aspetti

360

CassanoVa in scena stasera allo stadio Olimpico di Roma la finale di Coppa Italia. Ventata di novità nella coppa nazionale: dopo che nelle ultime quattro edizioni abbiamo assistito ad un monologo tra Inter e Roma, quest’anno sarà invece la Lazio a vedersela con la Sampdoria. Una sfida inedita, che non si è mai vista in una finale di Coppa Italia, ma dal sapore intenso. Si tratta, infatti, di un traguardo importante per entrambe le formazioni che stanno chiudendo il campionato in una posizione tranquilla della classifica. Chi si qualifica, infatti, otterrà la qualificazione in Coppa Uefa nella prossima stagione, un obiettivo di prestigio per entrambe le formazioni.

La Lazio, che avrà la fortuna di giocare in casa la sfida che da quest’anno si torna a giocare in una gara secca, ha già conquistato 4 volte la Coppa Italia nella sua storia, l’ultima contro la Juve nel 2004. E quest’anno vorrà sfruttare il fattore campo. Delio Rossi spera di recuperare Pandev per l’occasione, certa invece la presenza di Foggia, a centrocampo, con Matuzalem squalificato, dovrebbero giocare Ledesma, Brocchi e Del Nero. I biancocelesti si troveranno di fronte la Sampdoria, che nella sua storia ha vinto a sua volta 4 edizioni della coppa nazionale, l’ultima delle quali nel 1994 contro l’Ancona. Mazzarri, per la gara dell’Olimpico, ha recuperato in difesa Lucchini e Accardi, qualche dubbio resta sulla fascia destra dove potrebbe giocare Raggi in alternativa a Stankevicius o Padalino. In attacco spazio invece ai nuovi gemelli del gol Pazzini-Casano.

Fonte: E. Cerqui, DTS


Booking.com