Calcio Estero Cristiano Ronaldo incanta la platea: Ko al Chelsea e “ignora” Mourinho

Cristiano Ronaldo incanta la platea: Ko al Chelsea e “ignora” Mourinho

709

CR7 e MouL’attaccante portoghese protagonista assoluto nell’amichevole tra Real Madrid e ‘Blues': regala prodezze balistiche alla platea, ‘ignora’ Mourinho dopo le polemiche al vetriolo, poi ‘salva’ dalla security un fan che aveva fatto invasione di campo per salutarlo.

Cristiano Ronaldo protagonista assoluto della partita amichevole giocata a Washington tra il Real Madrid e il Chelsea di Mourinho. Il campione portoghese prima ha steso i ‘blues’ con una doppietta (3-1 il risultato finale, con gol di Marcelo e pari momentaneo di Ramirez), rispondendo sul campo alle dichiarazioni al vetriolo del suo ex allenatore, poi ha mostrato grande maturità quando un tifoso ha fatto invasione di campo per abbracciarlo. Voleva vedere da vicino il suo idolo e l’asso lusitano, con calma e molto savoir faire, s’è concesso con naturalezza: ha gestito la situazione accontentando il giovane fan ed evitando che la security lo trascinasse fuori dal campo. Anzi, ad accompagnarlo è stato proprio CR7 che l’ha salutato con un sorriso e qualche pacca sulla spalla. Quanto alla partita, ha regalato due perle del suo repertorio: al 31′ una prodezza balistica su calcio di punizione, al 12′ della ripresa un colpo di testa preciso. E Mou? Gelo assoluto, Ronaldo lo ha praticamente ignorato: ha stretto la mano a Ivanovic, capitano dei londinesi, ma ha evitato ogni contatto con ‘l’happy one’ dopo le polemiche dei giorni scorsi.

 Il botta e risposta. Mourinho aveva attaccato la stella dei ‘blancos’ così: “Il vero Ronaldo è quello brasiliano. Lui pensa di sapere tutto e che un allenatore non possa farlo crescere. Ho avuto un problema molto semplice con lui: l’ho criticato dal punto di vista tattico e non l’ha presa bene. Nelle ultime settimane diceva di essere infortunato e non ne dubito… Ronaldo con me ha fatto tre stagioni fantastiche. Non so se sono stati i migliori della sua carriera ma abbiamo trovato delle soluzioni per far esprimere al meglio il suo potenziale”. Parole che provocarono la reazione stizzita di CR7: “Io non sputo nel piatto dove ho mangiato”.
Booking.com