Calcio Italiano Del Piero: «Brutta botta, ma io ci credo ancora»

Del Piero: «Brutta botta, ma io ci credo ancora»

720

Del Piero«Ci crediamo ancora». La Juve si ferma col Cagliari e la palla passa all’Inter, che vincendo potrebbe andare a +9. Eppure Alex Del Piero non molla. «Ci crediamo ancora, anche se ora è difficile dirlo – dice il capitano bianconero a Sky -. Era più facile dirlo 10 giorni fa. Sono stati 10 giorni bestiali, ma possiamo sperare che accada anche a quelli che ci stanno sopra. È un periodo in cui tutte le grandi fanno fatica. Speriamo di recuperare più giocatori possibili ora. Speriamo ad esempio che Chiellini non abbia niente di grave».

Del Piero torna sulla sconfitta con il Cagliari: «È successo un po’ di tutto: c’è stato un inizio buono, abbiamo preso gol poi abbiamo rimontato. Sembravamo in controllo, e poi… È un momento così e dobbiamo rimboccarci le maniche. Non stiamo facendo bene, non abbiamo avuto le occasioni solite. Dobbiamo riordinare le idee. In questa situazioni non credo che ci sia un solo argomento in ballo, è un insieme di cose. Abbiamo le qualità per superare i problemi, non sono strapreoccupato. Abbiamo una buona occasione già mercoledì in Coppa Italia col Napoli, una gara secca che ci può mandare in semifinale».

La Juventus ha rotto gli indugi. Amauri non risponderà alla convocazione del Brasile. E Del Piero non se la sente di dare consigli al suo compagno, indeciso se aspettare il passaporto italiano e puntare alla nazionale di Lippi: «In un modo o nell’altro non casca male – dice il capitano bianconero -. Deve seguire il cuore, quello che più ha sentito in tutti questi anni. Non è una decisione facile ma ce ne sono di peggiori...».


Fonte: TuttoSport



Booking.com