Nazionale Italiana Di Biagio: «Danimarca test utile per fare delle valutazioni»

Di Biagio: «Danimarca test utile per fare delle valutazioni»

Luigi Di Biagio ct Under21Smaltita l’amarezza per la sconfitta immeritata di giovedì scorso in casa dell’Inghilterra, la Nazionale Under 21 è pronta ad affrontare un’altra avversaria di rango, la Danimarca, qualificata al pari dell’Italia alla fase finale del Campionato Europeo di Polonia 2017 e incontrata in amichevole due anni fa a Matera, partita persa dagli Azzurrini 1-0.

Accolta ieri dall’entusiasmo di oltre mille bambini delle scuole calcio del territorio bergamasco, la squadra azzurra ha svolto oggi pomeriggio il lavoro di rifinitura in vista della gara di domani allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” (ore 18.30, diretta RaiSport1). Del gruppo fanno parte ben quattro giocatori dell’Atalanta, come ha sottolineato il tecnico Di Biagio nella conferenza stampa della vigilia: “La Nazionale Under 21 è un’occasione che non si ripresenterà tanto facilmente per Bergamo, perché solitamente non giochiamo negli stadi grandi e soprattutto per i quattro dell’Atalanta in organico. È una società che merita un plauso per come sta facendo crescere i giovani e anche per la qualità del gioco espresso da Gasperini”.

Ci sarà qualche cambio rispetto alla formazione scesa in campo contro l’Inghilterra, immutata sarà la tattica: “Il 4-3-3 – spiega il tecnico azzurro – è l’assetto più adatto alle caratteristiche dei giocatori che ho, specie per i centrocampisti e gli esterni. Quella di domani sarà una bella vetrina ed un’opportunità per qualcuno che gioca meno. Bergamo si aspetta una Nazionale che faccia bel gioco e gol, io mi aspetto le tribune piene, il calore del pubblico per battere una squadra come la Danimarca che ha doti di struttura e dinamicità importanti, e sa giocare al calcio: non a caso ha vinto il suo girone di qualificazione con 28 punti”.

Un test molto utile in prospettiva Europeo: “E’ presto per fare nomi in vista di questa competizione; ho un gruppo di 22 giocatori, ma ce ne sono altri 16 sotto osservazione, tra cui anche Locatelli che gioca con l’Under 19. Vedremo”.

Di Biagio è tornato anche sulla sconfitta con l’Inghilterra: “La lezione che abbiamo imparato – sottolinea – è che abbiamo provato a vincere fino al 90’ giocando un discreto calcio, ma non mettendo l’incisività negli ultimi 30 metri. C’è da dire che di fronte avevamo una grandissima squadra, però dobbiamo avere sempre una mentalità proiettata sulla vittoria fino all’ultimo minuto. La gara con la Danimarca mi darà la possibilità di testare altri ragazzi ed avere le risposte giuste dal punto di vista del ritmo a breve distanza dei due impegni”.

http://www.figc.it/

Booking.com