Calcio Italiano Discriminazione Territoriale: Roma, dopo le Curve, chiusi anche i Distinti

Discriminazione Territoriale: Roma, dopo le Curve, chiusi anche i Distinti

1951

[ad id=”46202″]

Discriminazione Territoriale: Roma, dopo le Curve, chiusi anche i Distinti. Ancora una volta, i cori di discriminazione territoriale costano caro alla Roma: dopo le Curve, il Giudice Sportivo chiude anche il settore dei Distinti Sud, da dove, nel corso del match contro la Sampdoria, sono partiti nuovi cori contro i napoletani.

Discriminazione Territoriale: ancora mano pesante del Giudice Sportivo nei riguardi della Roma. Tutto nella norma, in realtà, dopo i nuovi cori intonati da parte dei tifosi del settore Distinti Sud (“oh Vesuvio, lavali col fuoco”): 80 mila euro di multa e una giornata da disputare priva di tifosi del preciso settore. Oltre a questo, sono state comminate due giornate di squalifica al capitano del Cagliari Daniele Conti, espulso nella gara contro il Livorno e reo di aver rivolto all’arbitro una fase ingiuriosa. I seguenti giocatori sono stati tutti squalificati per una giornata: Benassi, Ceccherini, Gastaldello, Acquah, De Silvestri, Hallfredsson, Heurtaux, Pereyra, Perez.

Nel referto pubblicato dal sito della Lega Serie A si legge: “valutata, ai fini della rilevanza disciplinare ex art. 11 n. 3 CGS, “la dimensione” di tale condotta  che ha coinvolto il 90% dei circa 6.000 spettatori che occupavano il settore in precedenza  indicato (con il contestuale applauso, nella prima delle circostanze segnalate, proveniente dagli  altri settori dello stadio) e la sua “percezione reale”, come puntualizzato dai collaboratori della  Procura federale, che si erano collocati nella zona centrale del campo ed in prossimità dei settori  denominati “Distinti Sud” e “ Distinti Nord”;  considerata la specifica recidività,  delibera di sanzionare la soc. Roma con l’ammenda di € 80.000,00 e con l’obbligo di disputare  una gara con il settore denominato “Distinti Sud” privo di spettatori ex art. 18 lett. e) CGS“. Per il match contro l’Inter, quindi, l’Olimpico si appresta ad avere una cornice quasi ‘spettrale’, vista la contemporanea chiusura di tre settori.

[ad id=”46202″]

Booking.com