Calcio Mercato Drogba adesso non è più in svendita

Drogba adesso non è più in svendita

429

L’attaccante ivoriano ha ritrovato la forma e l’affetto del pubblico di Stamford Bridge: dopo le tantissime voci su un suo possibnile futuro all’Inter, Drogba ora potrebbe scegliere di firmare un nuovo contratto con il Chelsea per concludere la carriera con i Blues

 

DrogbaChe danzatore Didier Drogba! Lo scorso anno ballava con il Milan, per poi negarsi, e ora il gioco si sta ripetendo, con i cugini nerazzurri a corteggiare, corteggiare e ancora corteggiare, almeno fino a quando l’ivoriano non uscirà allo scoperto per un altro probabilissimo ‘no’.

La realtà è che il bomber africano sta benissimo a Londra, dove con l’arrivo di Hiddink ha ritrovato anche la sua forma perduta. “E’ felice, sta giocando bene e sta segnando con continuità grazie al fatto che si diverte in campo – ha detto l’agente di Drogba, Thierno Seydi -. Se il Chelsea presentasse una nuova offerta contrattuale, la studieremmo attentamente prima di prendere una decisione”.

“Era importante che tornasse al suo livello – continua il procuratore -, dimenticando gli infortuni e dimostrando che è ancora uno dei migliori giocatori in Europa. Tanti club hanno cercato Drogba in questi tempi, ma nulla sarà deciso prima del termine di questa stagione. Il Chelsea, comunque, offre grandi opportunità”.

Inutile dire che queste parole servono principalmente per scatenare un’asta, condizione in cui il rappresentante del giocatore ha l’occasione di ritagliarsi una bella percentuale di euro. Il futuro di Drogba, comunque, appare legato a quello di Hiddink: il tecnico olandese a fine stagione dovrà districarsi tra l’incarico di selezionatore russo e quello di manager dei Blues; la sua scelta sarà determinante (e a dir poco influenzata dall’Abramovich-pensiero).

La questione riguarda quindi il percorso che il Chelsea vorrà seguire: continuare con l’accoppiata Hiddink-Drogba o tentare la via di una nuova rivoluzione tecnica, caso in cui l’ivoriano sarebbe libero di andare a raggiungere Mourinho all’Inter. I bookmakers per ora danno per buona la seconda ipotesi, ma la quota per la sua permanenza a Stamford Bridge ultimamente sta calando in maniera costante.


Fonte: Luca Stacul / Eurosport

Booking.com