Coppe Europa League: Muslera salva la Lazio solo 1-0 per l’Elfsborg

Europa League: Muslera salva la Lazio solo 1-0 per l’Elfsborg

436

Qualificazione centrata dopo gli errori di Rocchi. Espulso Kolarov. Siviglia, Brocchi e Cribari ko sul sintetico di Boras

LazioNiente distrazioni si era raccomandato il tecnico Ballardini alla vigilia: passa, però, perdendo i pezzi la Lazio e l’Europa League e i suoi giron preliminari sono una realtà. Eppure nei 90 minuti giocati sul terreno sintetico della ‘Boras Arena’ la Lazio se n’e’ concessa piu’ di una, e fino alla rete del vantaggio dell’Elfsborg deve ringraziare l’imprecisione dei padroni di casa in avanti e i miracoli di Muslera, dopo che nel primo tempo a sprecare alcune ghiotte occasioni erano stati i biancocelesti. E’ stata comunque una sconfitta senza conseguenze per una squadra che all’andata aveva vinto per 3-0 ipotecando la qualificazione una settimana fa all’Olimpico. All’inizio Ballardini lascia Zarate in panchina per dare spazio a alla coppia Rocchi-Cruz. Nell’Elfsborg Keene unica punta. I padroni di casa partono subito forte, con Florien che cerca spazio sulla sinistra ma viene chiuso dalla difesa laziale. L’Elfsborg manovra bene al limite dell’area ma non trova il tempo di concludere. Al 9′ Svensson trova lo spazio e con un destro da fuori colpisce il palo, il pallone sbatte sulla schiena di Muslera ed esce in angolo. La reazione della Lazio arriva tre minuti piu’ tardi con Baronio, che ci prova da fuori ma Covic blocca a terra. Fuori Siviglia per un problema muscolare al suo posto entra Kolarov con Radu che si sposta al centro. Al palo dei padroni di casa risponde Rocchi che di testa prende la traversa su cross di Matuzalem. Emozioni da entrambe le parti nei primi 45′ per i 13mila che affollano gli spalti. Tante le bandiere biancocelesti e un unico coro di laziali e svedesi per Sven-Goran Eriksson. Nella ripresa cambio nell’Elfsborg, entra Advic al posto di Keene. La Lazio soffre e deve ringraziare piu’ volte Muslera che nulla puo’ al 25′ sul colpo di testa di Avdic su assist di Bajrami. L’Elfsborg sembra crederci e approfitta del nervosismo dei biancocelesti. Prima Danielsson ci prova al volo di sinistro ma trova pronto Muslera, poi Ishizaki con un destro potentissimo che sfiora l’incrocio e colpisce l’esterno della rete. E’ una Lazio nervosa e disattenta quella che negli ultimi venti minuti rimane in dieci per l’espulsione di Kolarov, per un brutto intervento su Bejrami che genera anche un inizio di rissa che l’arbitro ucraino Oriekhov riesce a sedare. I biancocelesti tornano a casa con la prima sconfitta stagionale e con la sicurezza che Muslera e’ diventato una garanzia.
ELFSBORG – LAZIO = 1-0
MARCATORE: st 25′ Advic
ELFSBORG (4-2-3-1): Covic 6; Karlsson 6, Lucic 5.5, Andersson 5.5, Floren 6.5; Danielsson 6 (st 39′ Jawo ng), Svensson 6.5; Ishizaki 6.5 (st 31′ Normark ng), Mobaeck 5.5, Bajrami 6.5; Keene 5 (st 1′ Advic 6). A disposizione: Wulff, Wikstrom, Hult, J.Floren. All. Haglund.
LAZIO (4-3-1-2) Muslera 7; Lichtsteiner 6, Siviglia 6 (pt 23′ Kolarov 5.5), Cribari 6.5, Radu 6; Brocchi 6 (st 6′ Eliseu 6), Baronio 6.5, Meghni 6.5; Matuzalem 6.5; Rocchi 5.5, Cruz 5 (st 21′ Zarate 5.5). A disposizione: Bizzarri, Scaloni, Mauri, Foggia, Zarate. All. Ballardini.
ARBITRO: Oriekhov (Ucraina) 6.
NOTE: Espulso Kolarov al 36′ st per gioco falloso. Ammoniti Keene, Mobaeck e Matuzalem per comportamento non regolamentare, Meghni e Lichtsteiner per gioco falloso. Recupero: pt 2′; st 3′.

Fonte: Tutto Sport
Booking.com