Coppe Europa League, Pirlo rilancia la Juve, il Napoli è fuori

Europa League, Pirlo rilancia la Juve, il Napoli è fuori

1317

uropa League, Pirlo rilancia la Juve, il Napoli è fuori

uropa League, Pirlo rilancia la Juve, il Napoli è fuori

Europa League, Pirlo rilancia la Juve, il Napoli è fuori. Cala il sipario degli Ottavi di Finale di Europa League. Delle tre squadre italiane ne rimane una, la Juve e salutano Fiorentina e Napoli.

Nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Europa League, la Juventus di Antonio Conte espugna l’Artemio Franchi di Firenze ed elimina la Fiorentina al termine di una partita tesa ed emozionante. A decidere il match ci ha pensato l’ennesima perla su punizione di Pirlo, che al 70’ ha fulminato il portiere Neto sul suo palo con una fiondata di rara potenza e precisione. Nel finale,  i viola di Vincenzo Montella restano in 10 uomini per l’espulsione di Rodriguez al 68’, i bianconeri legittimano il risulato andando più volte vicini al raddoppio ma senza mai trovare la via del gol. La vittoria di 1-0 manda così i bianconeri ai quarti di finale di Europa League: eliminata la Fiorentina nell’euro derby.  

Europa League, novità tattica nello schieramento  titolare messo in campo da Vincenzo Montella. Il tecnico viola presenta una difesa a quattro con Cuadrado nell’insolita posizione di terzino destro. Centrocampo a rombo con Vargas mezz’ala sinistra e Borja Valero vertice alto. Davanti, Ilicic gioca a supporto di Gomez.

Antonio Conte si fida invece del  solito 3-5-2: Caceres al posto dell’infortunato Barzagli, mentre l’esterno destro di centrocampo è Isla, con Lichtsteiner che parte dalla panchina. In attacco, la coppia Llorente-Tevez, con l’argentino fuori  nel match di andata.

Europa League Fiorentina-Juventus 0-1  Marcatore:  Pirlo al 70′

FIORENTINA (4-3-1-2):  Neto – Cuadrado – Rodriguez – Savic – Tomovic – Aquilani – Pizarro (48’ Ambrosini) – Vargas – Borja Valero – Ilicic (73’ Roncaglia) – Gomez (63’ Matri).  In Panchina:  Rosati – Pasqual – Bakić – Joaquín.  Allenatore: Vincenzo Montella.

JUVENTUS (3-5-2):  Buffon – Caceres – Bonucci – Chiellini – Isla (76’ Lichtsteiner) – Vidal – Pirlo – Pogba – Asamoah – Tevez – Llorente (88’ Osvaldo).  In Panchina:  Storari – Mattiello – Romagna – Padoin – Vucinic.  Allenatore: Antonio Conte.

ARBITRO: Webb (ING)

AMMONITI: 31’ Gonzalez –  51’ Vidal –  94’ Neto – 94′  Tevez.

ESPULSI: 69’ Gonzalez.

Europa League. Un Napoli poco cinico e sfortunato quello che questa sera al San Paolo saluta l’Europa League. Gli azzurri dopo aver dominato la partita per quasi 70 minuti hanno subito il gol di Ghilas che ha chiuso i giochi e permesso al Porto di staccare il pass per i quarti di finale. Bella la scena finale coi tifosi delle due Curve che hanno applaudito la squadra, nonostante l’eliminazione.

L’attaccante del Napoli Gonzalo Higuain ai microfoni di Mediaset parla così dell’eliminazione per mano del Porto dall’Europa League: “Meritavamo di passare il turno perché abbiamo fatto una partita buona, creando molto anche se il loro portiere ha fatto tante buone parate. Abbiamo davanti a noi ancora tanta strada e dobbiamo guardare al campionato e alla finale di Coppa Italia. Siamo usciti dalla Champions con tanti punti, oggi abbiamo giocato bene, ma siamo usciti”.

Napoli (4-2-3-1):  Reina – Henrique – Fernandez – Albiol – Ghoulam – Behrami – Inler – Mertens (38′ st Callejon) – Pandev (23′ st Hamsik) – Insigne – Higuain (33′ st Zapata).  In Panchina:  Colombo – Britos – Reveillere – Dzemaili – Zapata.  Allenatore:  Rafael  Benitez.

Porto (4-3-3):  Fabiano – Danilo – Reyes – Mangala – Ricardo – Defour – Fernando – Carlos Eduardo (18′ st Josuè) – Varela (21′ st Ghilas) – Jackson Martinez – Quaresma (36′ st Lica).  In Panchina:  Kadu – Herrera – Agu – Quintero. Allenatore:  Luis Castro.

Arbitro: Atkinson (Inghilterra)

Marcatori: 21′ Pandev –  24′ st Ghilas –  31′ st Quaresma –  46′ st Zapata.

Booking.com