Calcio Estero Bundesliga Favola Lipsia, batte il Werder e si porta a due punti dal...

Favola Lipsia, batte il Werder e si porta a due punti dal Bayern

458

LipsiaIn Germania continua a far notizia l’ascesa del Lipsia, formazione neo promossa in Bundesliga. La compagine della Red Bull è riuscita a mantenere l’imbattibilità stagionale contro il Werder Brema e con questo successo si è portata a soli due punti dai campioni in carica del Bayern Monaco. Su bundesliga.com sono state raccolte le impressioni dei protagonisti dell’ultimo match della Red Bull Arena.

Naby Keita (centrocampista Lipsia): “Abbiamo dato tutto contro il Werder Brema e abbiamo lavorato sodo per raggiungere la vittoria. E’ stata la mia prima doppietta in Bundesliga, Austria mi era capitato solo una volta di realizzare due gol. Essere secondi è qualcosa di fantastico ma non possiamo paragonarci al Bayern“.

Davie Selke (attaccante Lipsia): “Il Werder Brema ha significato molto per me, ci sono ancora tante persone che devo ringraziare e che sono rimaste nel mio cuore, ecco perché non ho esultato. E’ stata una vittoria meritata alla fine. I ragazzi sono stati fantastici e per il futuro possiamo solo dire di essere contenti per come stanno andando le cose, del resto siamo un club neo promosso. Vogliamo continuare così, pensando a una partita per volta“.

Ralph Hasenhütttl (allenatore Lipsia): “E’ stata una partita carica di emozioni. Dovevamo avere pazienza e prestare la massima allerta contro un avversario del genere. Gli spazi a disposizione erano pochi, per fortuna Keita è in grado di trovare soluzioni a questo tipo di situazione ed è quello che ha fatto nell’occasione. Ero fiducioso quando siamo andati sul 2-0, ma questa sensazione non è durata a lungo. Abbiamo concesso agli avversari di tornare in partita e per fortuna siamo riusciti a vincere attraverso il gioco“.

Fin Bartels (centrocampista Werder Brema): “Sapevamo quanto potesse essere pericoloso il Lipsia, soprattutto in contropiede. Abbiamo cercato di non concedere loro profondità, limitando tutti gli spazi. Sfortunatamente questo non ci ha consentito di fare granché in fase offensiva. Era chiaro che dovevamo cambiare qualcosa quando siamo andati in svantaggio. Abbiamo dato tutto, nonostante questo torniamo a casa a mani vuote. Dobbiamo continuare a lavorare duro, solo così potremo scalare la classifica“.

Alexander Nouri (allenatore Werder Brema): “Siamo stati compatti e anche un po’ audaci, mancando qualcosina in attacco nel corso del primo tempo. Il primo gol subito era evitabile. Abbiamo avuto la possibilità di pareggiare, poi abbiamo mostrato di possedere la giusta mentalità nonostante fossimo sotto per due a zero. L’aspetto positivo è che la squadra ha espresso comunque un ottimo gioco“.

Booking.com