Calcio Estero Figuraccia Manchester: il Liverpool lo travolge 4-1

Figuraccia Manchester: il Liverpool lo travolge 4-1

364

Torres, Gerrard, F.Aurelio e Dossena stendono i Red Devils: ora -4.


TorresDopo avere devastato il Real Madrid in Champions League, un Liverpool stellare sbanca anche l’Old Trafford e riapre la lotta per la vittoria della Premier League. I Reds di Rafa Benitez hanno stracciato il Manchester United di Alex Ferguson con un 4-1 che non ammette discussioni. C’è gloria per tutti in casa Liverpool: da Torres a Gerrard a Fabio Aurelio per finire con il nostro Dossena, che dopo essersi tolto la soddisfazione di segnare al Real va a segno anche contro i Red Devils.

Ferguson parte con il trio Ronaldo-Tevez-Rooney in attacco, mentre dall’altra parte Benitez si affida al due Reira-Torres. Le scelte dello scozzese sembrano azzeccate, perché il Manchester parte bene e al 23’ va in vantaggio su rigore proprio con Ronaldo dopo un metto fallo di Reina sul coreano Park. Nemmeno cinque minuti e arriva il pari. El “Niño” Torres approfitta di un erroraccio di Vidic e mette dentro con un morbido pallonetto sull’uscita di Van der Sar. Alla fine del primo tempo ecco il 2-1 per i Reds: Gerrard entra in area e viene steso da Evra. Lo stesso capitano dei Reds va sul dischetto e segna.

Nella ripresa il Manchester si butta all’attacco, ma il gioco non è quello splendido che siamo abituati a vedere. Ferguson le prova tutte, azzardando addirittura un triplo cambio al 74’ con Giggs, Scholes e Berbatov che vanno a rilevare Carrick, Anderson e Park. Ma questa volta la mossa dello scozzese si rivela azzardata, visto che tre minuti dopo arriva il 3-1 del Liverpool. Ancora un pasticcio di Vidic, che si fa superare da Gerrard e non trova altra soluzione che buttare giù il centrocampista dei Reds lanciato da solo verso la porta dello United. È espulsione per il difensore e punizione. Batte Fabio Aurelio che con una parabola incredibile lascia di stucco Van der Sar. Nel finale c’è gloria anche per l’italiano Dossena, entrato da pochissimo: sulla rimessa dal fondo di Reina l’ex Udinese prende palla ai limiti dell’area e senza pensarci un attimo tira fuori dal cilindro uno spettacolare pallonetto che supera il portiere dei Red Devils.

Con questo risultato, il Liverpool riduce a quattro le lunghezze di distanza dal Manchester. E domani il Chelsea ha la possibilità di affiancare di nuovo i Reds al secondo posto in classifica. I Blues ospitano il Manchester City. Ci sono tutte le premesse per un finale di campionato per cuori forti.


Fonte: Corriere dello Sport

Booking.com