Calcio Estero Flamengo, Adriano è già un leader

Flamengo, Adriano è già un leader

380

Fa da paciere tra compagno e tecnico

 

RonaldoPrimo allenamento con la nuova squadra, il Flamengo, e Adriano veste già i panni del leader, mostrando subito i benefici del suo ritorno in patria. L’ex interista ha richiamato alla calma il compagno Juan, che aveva lasciato l’allenamento perchè rifiutava di effettuare alcuni esercizi imposti dal tecnico Alexis Stival detto ‘Cuca‘ e l’ha convinto a tornare in gruppo. Adriano sta effettuando una preparazione mirata per riacquistare la forma migliore.

Adriano non ha ancora toccato il pallone: il suo esordio con la maglia del Flamengo è previsto per il 30 giugno al Maracanà contro l’Atletico Paranaense. Il suo obiettivo è quello di ritrovare un posto nel Brasile e intanto ‘sponsorizza’ Ronaldo presso Dunga, che giovedì diramerà le convocazioni per il doppio impegno di qualificazione ai Mondiali contro Uruguay e Paraguay del 6 e 9 giugno: “Per l’amicizia che ci lega, la speranza è che sia lui – ha detto a Globoesporte – Per me è stato un esempio di vita“.

E sul suo conto: “La Selecao è importante, ma devo lavorare sodo per tornare. Farò di tutto per far sì che questo accada il più presto possibile e le porte sono ancora aperte“.

L’Imperatore ha visto in tv la festa dell’Inter per il 17° scudetto e si è commosso quando Julio Cesar ha alzato la ‘sua’ maglia numero 10. “Sono giocatori che mi hanno aiutato molto in questo mio percorso, sono importanti nella mia vita e li ringrazio per tutto quello che hanno fatto per me. Ancora oggi si preoccupano di sapere se sto bene, se sono felice. Mi sento parte di questo scudetto“.


Fonte: Sport Mediaset

Booking.com