Coppe Galliani: «Vittoria Milan? Non è anomalia»

Galliani: «Vittoria Milan? Non è anomalia»

559

L’ad: «Scusate se abbiamo vinto». Leonardo: «Grande spirito»


Galliani «Non contano i moduli o gli schemi, ma lo spirito di questo gruppo: dalla vittoria con la Roma, c’è una voglia di riscattarsi»: Leonardo abbraccia tutti i giocatori rossoneri dopo la vittoria del Milan in casa del Real, ma sopratutto Pato. «A me non piace – ha detto il tecnico, ai microfoni di Rai1 – sentir parlare di musichetta Champions che ci gaserebbe. Basta vedere la reazione avuta domenica contro la Roma. E stasera si è rivista».

GALLIANI
– «Noi abbiamo un numero di stelle uguali al Real Madrid, abbiamo un organico ricchissimo. Non abbiamo solo Kakà, non so se ci manca il portiere». L’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, a Rai1, non nasconde la sua soddisfazione per la vittoria dei rossoneri a Madrid in Champions: «Abbiamo un Dna da coppa dei campioni che è una prerogativa nostra. Sapevamo che ce la saremmo giocata, loro giocano ma ti lasciano giocare. Abbiamo fatto quattro gol il nostro era assolutamente regolare». È stata la vittoria di Leonardo? «Assolutamente sì – ammette Galliani ai microfoni di Rai Sport – è la vittoria di Leonardo ha avuto coraggio. Il pareggio non è nel nostro dna, mai pensato al pareggio». Il collegamento si chiude però in polemica con Galliani che non risponde ad una domanda, si toglie il microfono e va via: «Questa partita sembra una anomalia? Scusate se abbiamo vinto – chiude l’ad del Milan – se alla quarta domanda che fate è una anomalia avete ragione è una anomalia…».

Booking.com