Calcio Italiano Galliani accusa l’effetto Real: «Per una punta ora tutti vogliono 20/30 milioni»

Galliani accusa l’effetto Real: «Per una punta ora tutti vogliono 20/30 milioni»

516

Huntelaar, i rossoneri trattano soltanto sul prestito. Inviato un chiaro messaggio pure al Siviglia per Luis Fabiano: «Ci chiedono cifre assurde, così salutiamo e andiamo a casa».

 

GallianiL’attaccante olandese Huntela­ar è e resta, a tutt’oggi, il principale obiet­tivo del mercato del Milan per quanto ri­guarda il reparto offensivo. Però a una so­la condizione: che il Real Madrid lo conce­da in prestito, anche oneroso ma a una ci­fra modica. Una scelta avvalorata dal pre­sidente Berlusconi che ha espressamente chiesto l’ingaggio di giovani campioni a prezzi di saldo o, ancora meglio, evitando un indennizzo economico. E’ questa la no­vità che è emersa dal secondo giorno di contrattazioni a Maiorca fra l’ad Galliani e il presidente madridista Perez, che ha ospi­tato il numero due di via Tu­rati per l’intero week-end. Perez ha chiesto a Galliani di pazientare almeno per tre-quattro settimane per­chè questa operazione non può essere effettuata in que­sto momento, con il Real Madrid sotto i riflettori del­la critica dopo la faraonica campagna-acquisti che dovrebbe esse­re controbilanciata da qual­che remunerativa cessione.

Gallia­ni che ieri, dopo essersi congedato da Pe­rez, ha fatto definitivamente ritorno a Mila­no dopo un mese di pellegrinaggi (Sarajevo, Siviglia, Majorca…) alla ricerca di un attac­cante da acquistare. Ma evidentemente tut­te le società europee hanno intenzione di applicare lo stesso listino-prezzi del Real Madrid. Il Milan non ci sta. Il plenipotenziario rossonero ha fra l’al­tro lanciato messaggi molto precisi al Sivi­glia riguardo a Luis Fabiano che contende a Huntelaar la possibilità di poter essere ingaggiato dal Milan. «Si sta verifi­cando un effetto-domino in­nescato dal Real perchè ormai qualsiasi società chie­de 20-30 milioni di euro per qualsiasi giocatore. Del re­sto finora ha speso solo il Real Madrid. Le quattro in­glesi non hanno fatto niente. In Italia dall’estero è arrivato solo Diego alla Juventus».

Galliani ha dichiarato guerra agli speculatori: «Ci chiedono 20-­30 milioni per un attaccante? Noi salu­tiamo e andiamo a casa… Ci ripresente­remo quando i prezzi saranno calati, non prima. I tifosi devono capirlo, devono mettersi in testa che a certi prezzi non è possibile trattare. E poi noi abbiamo già fatto un grande acquisto, Thiago Silva. Mi rendo conto che è stato fatto a genna­io e che ormai non è più una novità». Leonardo può stare tranquillo: «Il nostro allenatore avrà a disposizione almeno sei giocatori offensivi come Seedorf, Ro­naldinho, Pato, Inzaghi, Borriello e an­che Zigoni. Sì, il nostro giovane acquisto sarà aggregato alla prima squadra così come è successo per Paloschi».

Fonte: Corriere dello Sport

Booking.com