Calcio Italiano Galliani-Ancelotti la penultima cena

Galliani-Ancelotti la penultima cena

440

L’a.d. del Milan: “Ha pagato Leonardo, ma ci saranno tantissime altre cene”. Paolo Maldini sa che il tecnico si sente a casa a Milanello: “Ha ancora un anno di contratto, quindi tutto porterebbe a una sua conferma”


ancelotti_gallianiLo aveva detto ieri mattina: “Questa sera ceneremo insieme”. Così è stato: Adriano Galliani e Carlo Ancelotti hanno pasteggiato con un buon vino. Sicuramente non per dirsi addio; insomma una “penultima cena”. “Ce ne saranno tantissime altre – ha assicurato l’amministratore delegato del Milan -. Chi ha pagato? Leonardo. Volevo farlo io, ma lui ha insistito”. Poi, alla domanda se sia stato fatto un brindisi per la conferma di Ancelotti, Galliani ha risposto solo con un sorriso.

Leonardo De Araujo al Milan riveste il ruolo di direttore operazioni area tecnica. Ap

per maldini resta — Per il capitano del Milan tutto fa pensare in una nuova stagione con l’amico di Reggiolo. “Il mio cuore e i suoi occhi mi dicono che Ancelotti si sente a casa qui al Milan. Poi ha ancora un anno di contratto, quindi tutto porterebbe a una sua conferma” ha dichiarato il monumento rossonero. “Tra lui e la società comunque c’è un grande dialogo qualsiasi decisione sono sicuro che sarà presa in serenità”.

l’ultima volta — Intanto Maldini si prepara a disputare il suo ultimo Milan-Juve. In cui, tra l’altro, scenderà in campo con una scarpa speciale, preparata proprio per questo suo finale di carriera. “Credo che alla Juve in questi anni sia stato fatto un grandissimo lavoro. Io non mi

“La mia scelta è definitiva, nessun ripensamento”

aspettavo dopo la serie B di vedere i bianconeri in così poco tempo lottare addirittura per lo scudetto, una cosa possibile fino a più o meno un mese fa. Certo i tifosi della Juve, come quelli del Milan, sono abituati bene e vogliono vincere…” ha aggiunto. Infine, una battuta sul suo ritiro. “La mia scelta è definitiva, nessun ripensamento. So che una volta finito il campionato farò una vacanza davvero lunga – ha concluso – almeno fino a settembre, e poi valuterò le eventuali proposte per il futuro. Di sicuro non farò l’allenatore”.


Fonte: Gazzetta dello Sport di gasport

Booking.com