Formazioni Gruppo G, Stati Uniti-Portogallo: Formazioni, CR7 c’è

Gruppo G, Stati Uniti-Portogallo: Formazioni, CR7 c’è

Gruppo H, Stati Uniti-Portogallo: Formazioni, CR7 c'èGruppo G, Stati Uniti-Portogallo: Formazioni, CR7 c’è. A mezzanotte tra domenica 22 e lunedì 23 giugno va in scena  all’Arena da Amazônia di Manaus,  la sfida tra gli Stati Uniti e il Portogallo, valida per la seconda giornata del Girone G dei Mondiali di Calcio in Brasile.

Gruppo G, Stati Uniti-Portogallo: Formazioni, CR7 c’è. Gli americani hanno vinto all’esordio contro il Ghana, vendicando così l’eliminazione subita ai mondiali in Sudafrica nel 2010 per mano delle “Stelle Nere”; questa volta sono stati gli “States” a imporsi per 2-1  grazie ai gol di Dempsey e Brooks. Gli Usa sono dunque a quota tre punti, la Germania a 4 punti con il pareggio di ieri sera, sabato contro il Ghana,  e nella partita inaugurale ha strapazzato il Portogallo di Paulo Bento, rullato 4-0 grazie alla tripletta di uno scatenato Müller. I lusitani, dopo la figuraccia, sono chiamati ad alzare la testa e fare punti se vogliono passare il turno: un pareggio non serve, anzi sarebbe una condanna all’eliminazione.  Le condizioni del ginocchio di Cristiano Ronaldo hanno tenuto tutto il Portogallo con il fiato sospeso, le immagini non lasciavano presagire nulla di buono e invece il fenomeno del Real Madrid ci sarà, anche se magari non al 100%. Potrebbe bastare anche così, ma è chiaro che ci vorrà un aiuto dai suoi compagni. In porta intanto pare essere stato scelto Eduardo, già titolare quattro anni fa; la linea difensiva cambia, perchè a sinistra va forzatamente André Almeida e al centro c’è Ricardo Costa. Invariato il centrocampo: Joao Moutinho e Raul Meireles proteggono il fianco alle impostazioni di Miguel Veloso. Davanti dovrebbe giocare Helder Positiga, supportato da Ronaldo e Nani. A loro soprattutto si chiedono i gol e le giocate per superare l’ostacolo Stati Unti e rimanere in corsa per un posto agli ottavi. Vista anche la differenza reti negativa, un pareggio questa sera rischierebbe di lasciare fuori i lusitani dalla corsa agli ottavi di finale. Sarebbe sostanzialmente un fallimento: per il valore della nazionale di Paulo Bento, e per quella che era la composizione del girone.

Gruppo G, Stati Uniti-Portogallo: Probabili  schieramenti in campo.

STAI UNITI (4-3-1-2):  Howard – Johnson – Cameron – Brooks – Beasley – Bedoya – Beckerman – Jones – Bradley – Joahnsson – Dempsey.   C.T.: Jürgen  Klinsmann.

PORTOGALLO (4-3-3): Rui Patricio – Pereira – Alves – Almeida – Coentrao – Moutinho – Meireles – Miguel Veloso – Nani – Eder – Ronaldo.  C.T.: Paulo Bento.

Arbitro: N. Pitana.

Booking.com