Calcio Mercato Ibra al Barcellona: riunione terminata

Ibra al Barcellona: riunione terminata

332

Terminata la riunione tra dirigenti catalani e nerazzurri nello studio del vice-presidente dell’Inter Ghelfi. Presente anche l’agente di Ibra, che dice: «Mancano solo pochi dettagli». E, a proposito di Hleb, aggiunge: «Trattativa legata a Maxwell»

 

IbrahimovicÈ terminata la riunione nello studio del vice-presidente dell’Inter Rinaldo Ghelfi tra i dirigenti nerazzurri e quelli del Barcellona per chiudere lo scambio tra Zlatan Ibrahimovic e Samuel Eto’o. Presente anche il procuratore dello svedese (e di Maxwell), Mino Raiola. Che, all’uscita, ha rilasciato interessanti dichiarazioni sull’esito del colloquio. «Mancano ancora gli ultimi dettagli – ha dichiarato Raiola -. In linea teorica potrebbe anche saltare tutto, considerando che non c’è un accordo, ma non penso che accadrà». L’agente dell’attaccante di Malmoe ha però aggiunto che, con ogni probabilità, il suo assistito sarà presentato già lunedì dal Barcellona. Segno che la strada che porta all’accordo è ormai sgombra di ostacoli. I colloqui, comunque, proseguiranno nel pomeriggio e, se necessario, anche domani.

GRANA HLEB – Tra Inter e Barcellona, comunque, non si sta discutendo solo di Ibra ed Eto’o. Al centro della riunione anche la situazione di Alexander Hleb e di Maxwell. Raiola, che è agente anche del brasiliano, ha detto che la trattativa per portare il bielorusso a Milano non è legata allo scambio tra lo svedese e il camerunense ma, appunto, a quella per Maxwell. A proposito di Hleb, però, c’è da registrare una brusca frenata da parte del giocatore, che al sito del giornale tedesco Bild ha dichiarato di non avere nessuna intenzione di lasciare la Catalogna per trasferirsi in Lombardia. «Io resto al Barcellona – ha detto Hleb -. Io ho un contratto e mi sto preparando in vista della prossima stagione. Il mio obiettivo è rimanere qui e essere utile alla squadra». Vedremo nelle prossime ore se i suoi desideri saranno esauditi o se dovrà adeguarsi a vestire la maglia nerazzurra nella prossima stagione.

TRATTATIVA NATA UN ANNO FA – Raiola ha poi riferito alcuni particolari sulla trattativa per il passaggio di Ibra al Barcellona che finora erano rimasti sconosciuti. L’agente dello svedese, infatti, dice che se n’è cominciato a parlare parecchio tempo fa. «È nata forse un anno fa – ha detto Raiola – ma a differenza di quella per Maxwell non è nata da un problema». Raiola si riferisce probabilmente al difficile rapporto tra il terzino brasiliano e Josè Mourinho. Quanto a Ibra, sempre secondo il suo procuratore, il desiderio di andare al Barcellona è nato per la qualità del gioco espresso dalla squadra di Pep Guardiola. Ma se l’affare non fosse andato in porto, l’attaccante di Malmoe, a differenza di Maxwell, sarebbe comunque stato felice di rimanere in nerazzurro.



Fonte: Corriere dello Sport

Booking.com