Calcio Mercato Inter, Mazzarri non è deluso: Il suo mercato è Alvarez, Jonathan e...

Inter, Mazzarri non è deluso: Il suo mercato è Alvarez, Jonathan e Guarin

Lo hanno preso in parola. Non c’é che dire, Walter Mazzarri e il mercato non hanno mai avuto un rapporto particolarmente proficuo: è lo stesso tecnico nerazzurro ad ammetterlo non appena ne ha la possibilità, confermando come sia piuttosto il campo il suo alleato principale in ogni circostanza. É il motivo per il quale molti dei giudizi sul mercato dell’Inter vanno rivisti, aggiungendo anche il tecnico toscano alla voce “acquisti” e senza tralasciare le pagelle più che positive del mercato di una stagione fa rovinate poi da una gestione dissennata sotto l’aspetto sportivo.
Ecco che allora quegli stessi Alvarez e Jonathan tramutatisi in delusioni cocenti dopo le aspettative dei rispettivi acquisti, hanno finalmente iniziato con Mazzarri a mostrare in toto il repertorio che l’Inter aveva individuato quando decise di investire su di loro. Ecco che Fredy Guarin, uno dei pochi fuoriclasse almeno potenziali rimasti alla causa nerazzurra, ha la possibilità di sprigionare i suoi cavalli in quello che é il suo ruolo; senza dimenticare una banda del buco conclamata che con il nuovo corso sta facendo la felicità del mostruoso (lui continua ad essere il top) Handanovic consentendogli di nn raccogliere ancora un singolo pallone dalla rete alle sue spalle.
Tanta roba, si dice forse un po’ troppo volgarmente, ma identificando appieno le potenzialità di una squadra sottovalutata per una sessione di mercato anonima ma ricca di risorse che il colpo per eccellenza dell’estate si sta dimostrando in grado di sfruttare. Immaginare un ingranaggio funzionante nell’accozzaglia di molle e rotelle che eravamo abituati a vedere soccombere in maglia nerazzurra è certamente già motivo di grande interesse, immaginate cosa potrà accadere quando anche i vari Icardi e Belfodil avranno preso dimestichezza con ambiente, schemi e gol, o quando l’infortunato Ruben Botta sarà tornato da Livorno per trasportare in nerazzurro i numeri e le giocate che hanno fatto innamorare il Sudamerica di lui.
Allora sì che Mazzarri potrà sorridere davvero, ed in casa Inter si potrà iniziare a prendere qualche bella rivincita su tutti i livelli.

Booking.com