Mondiali Russia 2018 Italia-Spagna: rivincita europea con vista mondiale (FORMAZIONI)

Italia-Spagna: rivincita europea con vista mondiale (FORMAZIONI)

Remake della sfida Europea con vista, questa volta, sul Mondiale di Russia. Italia e Spagna si sfidano questa sera per il primato del gruppo G, dopo aver rispettivamente battuto Israele e Liechtenstein. Giampiero Ventura esordirà in casa proprio nella sua Torino ma a fare da palcoscenico al match degli azzurri sarà lo Stadium dei rivali juventini. Si prevede il tutto esaurito per questa sera, calcio di inizio fissato per le ore 20:45 e diretta televisiva su Rai 1.

Formazione ItaliaRispetto alla gara in terra francese sono cambiate tante cose. Entrambe, ad esempio, hanno un nuovo commissario tecnico in questo viaggio mondiale. Se l’Italia ha cercato la linea della continuità con Ventura per il dopo Conte, le furie rosse hanno scelto Lopetegui dopo l’addio imprevisto di Del Bosque. Fatale proprio l’eliminazione subita contro l’Italia all’Europeo, grazie alle reti di Chiellini e Pellè.

Il difensore della Juventus non sarà però della partita, costretto a sedere in tribuna per squalifica. Al suo posto Ventura è pronto a lanciare Alessio Romagnoli nel solito 3-5-2, completando con Barzagli e Bonucci la retroguardia a protezione di Buffon. De Sciglio e Florenzi saranno i padroni delle corsie laterali, mentre al centro De Rossi sarà probabilmente preferito a Verratti nel giorno in cui riceverà il trofeo dalla Uefa per aver superato le cento presenze in nazionale. Con il romanista ci saranno Bonaventura e Parolo, pronti a inserirsi negli spazi che apriranno Eder e Pellè.

Formazione SpagnaLopetegui non si discosterà invece dal 4-3-3, variando qualche interprete rispetto al passato. Casillas è ormai un ricordo e l’attuale portiere del Porto è entrato nel mirino di Buffon per quanto riguarda i gettoni in nazionale. Il futuro si chiama De Gea, davanti al quale agiranno Sergio Ramos e Piquè, con Jordi Alba a sinistra e Carvajal a destra. A centrocampo il genio di Iniesta, accompagnato da Busquets e Koke. L’attacco poggerà soprattutto sulle spalle di un rigenerato Diego Costa, ai cui fianchi si muoveranno David Silva e Vitolo.

Solo panchina, dunque, per Alvaro Morato nel giorno del ritorno nel suo ex stadio. L’attaccante del Real Madrid ha parlato in settimana, ammettendo di aver rifiutato un’offerta del Napoli per amore della Juventus. Dichiarazioni che presumibilmente non saranno piaciute a Callejon, altra novità del nuovo corso spagnolo ma destinato a iniziare da spettatore la sfida con l’Italia.

Booking.com