Calcio Mercato Juve, l’ex Luciano Moggi: “Llorente non è un fenomeno”. Conte in difficoltà

Juve, l’ex Luciano Moggi: “Llorente non è un fenomeno”. Conte in difficoltà

589

LlorenteIntervistato da ‘Città Celeste’, l’ex amministratore delegato della Juventus, Luciano Moggi, oltre che sulla prossima Supercoppa Italiana fra i bianconeri e la Lazio, in programma il 18 agosto, si è soffermato anche sul calciomercato dei bianconeri, e in particolare sul cambio di gioco che porterà alla squadra di Conte l’inserimento di un giocatore come Fernando Llorente.

“Con Llorente i bianconeri passano dal gioco corale all’uomo d’area di rigore. – ha osservato – Dalle fasce laterali devono arrivare palloni per lui che di testa è bravo. Lo spagnolo però non è un fenomeno e potrebbe soffrire la marcatura avversaria. Un bel problema se si passa ad esempio dall’avere Giovinco che non da punti di riferimento. Questo permetteva di andare in gol a terzini, centrocampisti e difensori. Siamo alle prime gare, che possono dire e non dire”.

Llorente non ha la condizione giusta, – ha aggiunto rincarando la dose sullo spagnolo – è un buon giocatore ma un punto interrogativo. La Juventus quando ci ha pensato perché a parametro zero non ha tenuto conto dei giocatori e del complesso che aveva”.

L’ex dirigente bianconero ha quindi detto la sua sulla Supercoppa Italiana. “La Lazio può soltanto sopraffare la Juventus sul piano agonistico, sul piano quantitativo non c’è partita. – ha affermato – Dalla parte della Lazio decisivo potrebbe essere Klose, Hernanes mi sembra un buon giocatore ma non un campione. Da parte Juve un po’ tutti vista la rosa. Teniamo anche conto del caldo che la farà da padrone”.

Booking.com