Nazionale Italiana Juve, il primo sgarbo a Conte: “Ordina a Chiellini di rientrare a...

Juve, il primo sgarbo a Conte: “Ordina a Chiellini di rientrare a Torino”

Giorgio ChielliniJuve, il primo sgarbo a Conte: “Ordina a Chiellini di rientrare a Torino”. Il difensore della Juventus e della Nazionale Giorgio Chiellini lascia il ritiro della nazionale a causa di un problema al soleo del polpaccio. Una retromarcia rispetto a quanto trapelato ieri quando sembrava che il calciatore volesse restare con i compagni in azzurro in vista della trasferta della Norvegia per le qualificazioni europee. Rammarico di Lele Oriali.

Juve, il primo sgarbo a Conte: “Ordina a Chiellini di rientrare a Torino”. Giorgio Chiellini ha lasciato il ritiro della Nazionale Italiana di Coverciano su ferma richiesta della Juventus. La decisione ha sorpreso un pò tutti nel club azzurro dopo le dichiarazioni della FIGC di ieri, venerdì 5 settembre: “Chiellini rimarrà comunque in ritiro”. Ora c’è stato il dietrofront della Juventus, perché il difensore bianconero non ha risolto il problema al polpaccio. Salterà quindi la partita di martedì prossimo a Oslo contro la Norvegia e si curerà a Torino sotto la supervisione dei medici bianconeri. Oriali amareggiato.

Juve, il primo sgarbo a Conte. La decisione della Juve di richiamare il giocatore è in linea con le regole della Federcalcio e quindi della Nazionale. Un fulmine a ciel sereno che non ha senso ma che suona come uno sgarbo all’ex allenatore bianconero, Antonio Conte, rimasto molto sorpreso, compreso il team manager Lele Oriali che ha commentato: “Dispiace che Chiellini sia dovuto andare via, c’è un nuovo ct, lui lo ha avuto per 3 anni, conoscendo le sue metodologie sarebbe potuto essere utile ai compagni. La Juve però ha cambiato idea e ha chiesto la presenza del giocatore a Torino, a noi non è restato che attenerci al regolamento”. Qualcosa però sembra non essere andato nel modo giusto: “Spiegazioni ufficiali? Non le abbiamo chieste, non ce le hanno date – ha risposto Oriali – l’hanno rivoluto in sede, non so i motivi, forse per recuperarlo prima anche se qui in Nazionale ci sono medici e fisioterapisti molto bravi”.

Il Team Manager azzurro ha poi raccontato di aver parlato ieri con l’ad bianconero Peppe Marotta e di averlo fatto anche oggi: “Tenere qui Chiellini non è stata una richiesta di Conte, l’idea era partita da tutti, ne aveva parlato anche il dott. Castellacci. Se questo dietrofront debba essere visto come una sorta di sgarbo della Juve a Conte? Questo traducetelo voi… Di certo il giocatore era dispiaciuto di non restare in ritiro e di non venire a Oslo con la squadra, ha grande attaccamento per la maglia azzurra, è un esempio come Buffon, De Rossi e Pirlo”. Solo ieri la FIGC chiariva in un comunicato che “Chiellini, in accordo con il ct Antonio Conte e la società di appartenenza, rimarrà comunque con il gruppo azzurro sino al termine del ritiro effettuando le cure previste in stretto accordo tra gli staff medici della Nazionale e della Juventus”. Il difensore però è stato prelevato poco prima delle ore 17:00 da un’auto privata ed ha raggiunto la stazione, prendendo un treno direzione Torino. Conoscendo Conte, sicuramente se la legherà al dito, ma in un modo più intelligente e garbato, non come la Juve che ancora una volta non ha smentito il proprio “stile”.

Booking.com