News Juventus-Napoli 2-1: la ‘zampata’ dell’ ex Higuain condanna i partenopei

Juventus-Napoli 2-1: la ‘zampata’ dell’ ex Higuain condanna i partenopei

330

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 21:  Gonzalo Higuain of Juventus FC gestures during the Serie A match between Juventus FC and Cagliari Calcio at Juventus Stadium on September 21, 2016 in Turin, Italy.  (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)Una coltellata al cuore, proprio così. Quel tiro velenoso che senza pietà non lascia scampo, con un Reina che vede la sfera oltrepassare la linea bianca.

Come in un film.

Solo che stavolta si tratta di pura realtà. Peccato, perchè il Napoli non ha affatto demeritato. Gli uomini di Sarri hanno affrontato con autorità una Juve che giocava in casa. Gli azzurri erano riusciti anche a pareggiare con Callejon.

A punire oltremodo il Napoli sono stati i soliti errori individuali che, purtroppo, ultimanente si ripetono con una certa frequenza.

Ecco il primo: a commetterlo è Ghoulam (serata da dimenticare per il difensore ndr), che svirgola clamorosamente un rinvio e mette Bonucci in condizione di realizzare il gol del vantaggio bianconero.

Il Napoli non si scompone e pareggia con Callejon, servito da una ‘pennellata’ di Insigne.

Tutto questo non basta: è ancora Ghoulam che anticipa Khedira, ma il pallone giunge a Higuain che di sinistro batte Reina.

Una delle poche note liete della serata è stata quella del giovane Diawara, confermatosi elemento di grande personalità.

C’è  bisogno, però, di chiarire presto alcuni aspetti.

A Sarri non è andato già il disappunto di Insigne durante la sostituzione. In sala stampa il tecnico del Napoli ha chiaramente detto che Insigne non deve esternare pubblicamente i suoi umori.

Una questione che il tecnico chiarirà in settimana, ma che conferma il momento non tanto positivo che l’attaccante sta vivendo.

Una sconfitta, quella di ieri, che intanto manda il Napoli a -7 dai bianconeri.

 

Booking.com