Calcio Estero La Liga – Cade il Barça, ora il Real fa più paura

La Liga – Cade il Barça, ora il Real fa più paura

545

Il Barcellona dei sogni scivola nel derby contro l’Espanyol: in dieci uomini dal 37′, perde 2-1. Il Real ne approfitta per riportarsi a -7 punti: le Merengues prendono a pallate il Betis: finisce 6-1, tutti i gol nel primo tempo

 

MessiBarcellona-Espanyol 1-2

Arriva, inaspettata come un fulmine a ciel sereno, la seconda sconfitta in campionato per il Barcellona: al Camp Nou nel derby contro l’Espanyol, i blaugrana rimangono in dieci dal 37′ (espulso Keita) e si fanno infilare due volte dall’ex De la Pena. Inutile il gol del definitivo 1-2 di Yaya Toure.

E’ un Barcellona un po’ contratto quello che affronta al Camp Nou l’Espanyol: Pep Guardiola, forte del primo posto in classifica e di ben 42 punti di distacco dai cugini, non può disporre di Iniesta e preferisce tenere Puyol in panchina in vista dell’impegno di Champions (contro il Lione). Il Barça impone il suo gioco, ma non trova sbocchi offensivi negli ultimi 16 metri: allora la partita diventa un po’ nervosa e l’arbitro perde il controllo. Il rosso a Keita al 37′ pare eccessivo e non utile a calmare gli animi in campo. Henry e Messi provano ancora un paio di spunti ma il risultato non si sblocca

Al 50′ succede l’impensabile: il Barça subisce il contropiede di Nené che serve una palla d’oro al centro dell’area. Arriva Ivan de La Pena che di testa mette in rete, portando in vantaggio l’Espanyol. Ma non è finita: il piccolo centrocampista (ex del Barça, ndr) trova il modo di ripetersi appena 5′ dopo. Questa volta però è un rinvio maldestro di Valdes a mettere il pallone sui piedi di De la Pena che beffa l’estremo blaugrana con un maestoso pallonetto. E’ il 2-0 dell’Espanyo. Il Barça fatica qualche minuto a rimettersi in piedi ma finalmente al 62′ trova il gol: è di Yaya Toure la zampata mancina che graffia l’Espanyol e riporta i blaugrana nel match. Guardiola toglie Eto’o (contrariato) e prova a cambiare il volto dei suoi, ma non c’è nulla da fare. I blaugrana non trovano il gol risolutivo e cadono, dopo ben 22 turni di imbattibilità. L’ultimo ko in campionato era quello nella prima giornata contro il Numancia (1-0), il 31 agosto scorso. Segnali di scricchiolii nella macchina perfetta di Guardiola?


Fonte: Eurosport

Booking.com