Calcio Italiano Lavezzi non torna. Napoli furioso

Lavezzi non torna. Napoli furioso

398

Doveva rientrare dal Sudamerica oggi, ma ha avvertito che il suo arrivo slitterà. L’argentino si giustifica: «Ho perso il passaporto». Ma il presidente tuona: «Era già successo con Datolo, ora siamo stanchi»

 

LavezziA due giorni dalla partita con il Bologna, scop­pia un caso nel Napoli. Da Montevideo, dove aveva fatto da spettatore alla sfida Uruguay- Argentina per le qualificazio­ni mondiali, Lavezzi chia­ma ed informa di aver smarrito il passaporto. Di non essere in grado di arri­vare oggi, come da pro­gramma. Raccoglie la telefonata, Riccardo Bigon, il nuovo direttore sportivo. I due neanche si conoscono. Bi­gon chiede spiegazioni, invita il giocato­re ad attivarsi per produrre un duplica­to, si prodiga per organizzare il rientro con un altro volo. Insomma, attimi di sbandamento e tensione a Castelvoltur­no. Bigon provvede ad informare imme­diatamente De Laurentiis e subito dopo Mazzarri. Il presidente va su tutte le fu­rie: « Prima era successo a Dàtolo, ora a Lavezzi. Siamo stanchi di avere a che fare con argentini disattenti e poco pro­fessionali. Per Dàtolo dissero che la di­menticanza era stata della federazione argentina, per Lavezzi non è stato così. Era in tribuna ed avrebbe dovuto avere tutto l’interesse di tornare presto e fare la conoscenza con il nuovo allenatore ».


Fonte: Corriere dello Sport di Rino Cesarano
Booking.com