Calcio Mercato Lazio, «Zarate resta» e Pandev sta trattando

Lazio, «Zarate resta» e Pandev sta trattando

688

Il manager dell’argentino: «Sì, c’è già un accordo con il club per i prossimi 5 anni». Con il macedone incontro fra 15 giorni

 

zarateContratti Lazio, parole di Lotito: « Pandev e Zarate alla Lazio pure in futuro. Per l’argentino manca solo la firma». Il gior­no dopo il forum col presidente spazio alle reazioni. Per Zarate assicura il fratello-ma­nager Sergio, arriverà a Roma entro il 10 marzo, saranno i giorni deci­sivi: «E’ vero, con il presiden­te Lotito c’è un accordo per i prossimi 5 anni, mancano so­lo pochissimi dettagli. Ci sia­mo stretti la mano e questo per me vale più di un contrat­to. Noi non cambieremo le ri­chieste. Se Lotito confermerà quanto detto, Mauro resterà alla Lazio al 100 per cento. Ma prima tocca alla Lazio riscattarlo dall’Al Sadd».

IL FUTURO – Pandev? Rispetto a Zarate è una situazione diversa con tempi diversi. C’è di­sponibilità a trovare un accordo ma si conti­nua a trattare. E’ previsto un nuovo incontro tra quindici giorni, il clima è positivo, l’ope­razione è a metà strada. Ci sono situazioni da approfondire (ad esempio i diritti d’immagi­ne) e servirà ancora del tempo. I manager dell’attaccante hanno preferito rimanere in silenzio fedeli alla strategia scelta nei mesi scorsi: «E’ una scelta precisa di Goran, non parliamo pubblicamente della trattativa», ha confermato ieri Carlo Pallavicino. La Lazio e Pandev hanno scelto la riservatezza. Lavora­no con garbo e rispetto, senza ultimatum. Preferiscono ne­goziare all’ombra e su questa strada si sta procedendo.

ZARATE – E’ partito tutto dal forum con Lotito svolto al «Corriere dello Sport-Stadio» mercoledì. Il presidente s’è detto pronto a tutto pur di te­nere i suoi gioielli. «Non ho mai messo in dubbio il riscatto di Zarate, c’è un accordo di massima ma non è ancora ne­ro su bianco», ha detto relativamente al caso Maurito. Parole condivise da Sergio El Ra­ton, fratello-manager del bomber: «Mauro ama Roma e la Lazio, è felice, non vuole an­dare altrove. Ci sono state varie squadre che hanno chiesto informazioni su di lui ma ab­biamo sempre risposto che la priorità è il pre­sidente Lotito. Ha tempo sino al 30 aprile per riscattarlo. Se lo acquisterà e confermerà gli accordi dei mesi scorsi, non ci saranno pro­blemi. Altrimenti potremo parlare con altri club».

PANDEV – Ci sono aspetti positivi e aspetti da valutare. Questa è la situazione legata al rin­novo di Pandev. I segnali po­sitivi? Innanzitutto l’adegua­mento immediato del contrat­to (già da questa stagione), è una promessa fatta da Lotito. Lo stipendio di Goran verreb­be aggiornato subito portan­dolo ai livelli di Zarate e Roc­chi: «So bene che merita più soldi» , ha detto il presidente della Lazio. Pandev e il suo staff sono conten­ti di questa presa di coscienza, stanno consta­tando gli sforzi e la determinazione di Lotito nel cercare un punto di equilibrio sotto l’aspetto economico. Sulla decisione finale peseranno le rifles­sioni di Goran, il confronto che avrà con la fa­miglia, in particolare con suo papà Hristo che ha già incontrato in Turchia in occasione del­la sfida di mercoledì tra Macedonia e Moldo­va.


Fonte: Corriere dello Sport

Booking.com