Calcio Italiano Lega Pro Unica Lega B e Lega Pro, Ufficiale i ripescaggi, + 20 giorni per...

Lega B e Lega Pro, Ufficiale i ripescaggi, + 20 giorni per il mercato e Lega Pro a 54 squadre

Lega Pro e Lega BLega B e Lega Pro, Ufficiale i ripescaggi, + 20 giorni per il mercato e Lega Pro a 54 squadre. Virtus Entella e Ascoli sono state ripescate in Lega B al posto di Catania e Teramo. Pro Patria e Messina sono ripescate in Lega Pro al posto di Torres e Vigor Lamezia, retrocesse in Serie D. Il Monopoli prenderà il posto del Castiglione, che non si è iscritto.

Lega B e Lega Pro, Ufficiale i ripescaggi, + 20 giorni per il mercato e Lega Pro a 54 squadre. Virtus Entella e Ascoli sono state ripescate in Serie B al posto di Catania e Teramo. Lo ha deciso il Consiglio Federale riunito a Expo. Pro Patria e Messina sono ripescate, invece, in Lega Pro al posto di Torres e Vigor Lamezia, retrocesse in Serie D per il calcioscommesse, il Monopoli prenderà il posto del Castiglione, che non si è iscritto. A queste società è stato dato un termine di 10 giorni per gli adempimenti conseguenti ed a seguito della straordinarietà della situazione che si è creata per calcioscommesse, il Consiglio Federale ha concesso alle medesime società una finestra suppletiva di calciomercato fissata in 20 giorni.

Il mercato resterà aperto, dunque, per le squadre ripescate, le quali dovranno formalizzare l’iscrizione ai rispettivi campionati entro il 10 settembre e avranno altri dieci giorni di tempo per completare le proprie strategie di mercato. I tesserati di Torres e Vigor Lamezia, retrocesse il Serie D,  avranno inoltre 20 giorni per trovare una nuova sistemazione.

A margine del Consiglio Federale, il presidente della FIGC Carlo Tavecchio ha inoltre difeso la trasformazione del format dei campionati di Lega Pro da 60 a 54 squadre. “Per noi il campionato di Lega Pro è a 54 squadre, salvo decisioni diverse che non competono alla FIGC, ha confermato Tavecchio.  L’obiettivo è mettere in campo allenatori, giocatori, fisco pagati e club in grado di giocare i campionati evitando di trovarsi in condizioni particolari. Chi vuole giocare in Lega Pro deve pagare 500 mila euro per il ripescaggio. Chi doveva opporsi alla delibera sui 500 mila euro lo doveva fare per tempo. L’indirizzo strategico dato dalle leghe è quello di ridurre il numero delle squadre professionistiche. Se al primo segno di riduzione ci mettiamo a fare opposizioni, come faremo a fare la riforma?”.

Booking.com