Calcio Italiano Lega Pro, il miracolo c’è stato davvero: Il Latina per la prima...

Lega Pro, il miracolo c’è stato davvero: Il Latina per la prima volta in Serie B

454

I pontini passano in svantaggio nella finale di ritorno, ma un’incornata di Jefferson manda tutti ai supplementari che premia la squadra di Sanderra che vince col punteggio fiale di 3-1. Per la prima volta nella storia, Latina in Serie B.

latinaDopo Trapani e Avellino, ecco la terza promossa in Serie B dalla prima divisione Lega Pro. Si tratta del Latina che, dopo lo 0-0 dell’Arena Garibaldi, vince 3-1 la gara di ritorno della finale del Girone B. Il Pisa passa in vantaggio al 20’ con una splendida punizione di Andrea Barberis, ma i toscani vengono riacciuffati nel lungo recupero del primo tempo da un gran colpo di testa di Jefferson che manda tutti ai supplementari.

Il match, nonostante una ripresa palpitante in cui i pontini si sono visti negare un rigore piuttosto netto (fallo su Jefferson, poi uscito per un brutto infortunio al gomito a mezz’ora dal 90’) finisce dunque con un 3-1 grazie alle reti nei tempi supplementari dove succede di tutto. Al sesto del primo tempo supplementare, rigore per i padroni di casa: espulso il portiere Sepe, con il Pisa senza cambi costretto ad affidarsi a Colombini freddato però dagli 11 metri da Cejas. Pisa allo sbando e otto minuti dopo altro rigore per i padroni di casa, e altra espulsione tra i toscani (Sabato). Colombini però para miracolosamente, ma un minuto dopo l’inizio della seconda frazione supplementare Burrai manda i titoli di coda firmando il definitivo 3-1. Niente da fare per il Pisa, i toscani sono condannati a rimanere in Lega Pro un’altra stagione. In B vola il Latina che, dopo aver eliminato la Nocerina, stende un’altra big e chiude in grande stile una stagione magica.

A un anno dalla salvezza strappata ai playout contro la Triestina, i pontini salgono per la prima volta nella loro storia in Serie B. In mezzo, anche il trionfo nella Coppa Italia di categoria, vinta ai danni del Viareggio lo scorso aprile (primo titolo nella bacheca nerazzurra). Un miracolo vero e proprio, iniziato dalla guida tecnica di Fabio Pecchia, chiamato ad allenare il Latina a inizio stagione ed esonerato a sorpresa nello scorso aprile, quando il ko con il Benevento aveva imposto la sesta partita senza vittoria per i laziali.

Al posto dell’ex giocatore di Napoli e Juventus è tornato Stefano Sanderra, il tecnico della promozione in Prima Divisione targata 2010/11 e l’uomo della salvezza ai playot del 2012, rientrato alla base pontina per la terza volta, dopo l’esonero rimediato nella passata stagione e l’avvicendamento con Pecchia deciso un anno fa. Grazie a lui, un campionato vissuto per larghi tratti in testa alla classifica è stato concluso degnamente, con il terzo posto finale e la ciliegina sulla torta rappresentata dai playoff. Lì dove al Latina è bastato vincere una partita su quattro (il ritorno con la Nocerina) per completare l’opera. Un miracolo vero e proprio, anche perché giunto a soli sette anni dal fallimento e a cinque dalla “ripartenza” nella Promozione laziale. Continua invece il purgatorio del Pisa, assente dalla cadetteria dal 2009.

Booking.com