Calcio Italiano Lega Pro Unica Lega Pro Unica, il Benevento bloccato dal Catanzaro: 2^ giornata

Lega Pro Unica, il Benevento bloccato dal Catanzaro: 2^ giornata

Gennaro Scognamiglio, difensore del Benevento

Gennaro Scognamiglio, difensore del Benevento

Lega Pro Unica, il Benevento bloccato dal Catanzaro: 2^ giornata. Finisce 1-1 il match fra Benevento e Catanzaro. Al gol di Scognamiglio nella prima frazione ha risposto Pagano nel secondo tempo. Un risultato tutto sommato giusto fra due squadre che si sono affrontare a viso aperto senza risparmiarsi.

Lega Pro Unica, il Benevento bloccato dal Catanzaro: 2^ giornata. Anticipo di lusso al “Ciro Vigorito” tra Benevento e Catanzaro, entrambe con ambizioni per il salto di categoria. Fabio Brini, tecnico del Benevento, manda in campo una formazione a trazione anteriore: Piscitelli, grande artefice ad Ischia, tra i pali, difesa quattro con Celjak sulla destra e Pezzi dal lato opposto, i due centrali Lucioni e Scognamiglio. Linea mediana con Melara largo sulla destra e Alfageme nella corsia sinistra, le due punte Campagnacci e Marotta supportate da Vitiello e Dononelli. Francesco Moriero risponde con il modulo a lui congeniale 4-2-3-1, con l’unica punta Silva Reis Diego ed alle spalle il terzetto Pagano-Ilari-Barraco. Difesa a quattro, con il due centrali Rigione e Farraro a difesa del portiere Bindi, larghi Daffara e Di Chiara. In mediana Vacca e Maiorano.

Prima mezz’ora di studio tei due tecnici, con il risultato inchiodato sulla parità. Al 37′ il risultato si sblocca e premia la squadra che ha cercato insistentemente la rete del vantaggio, il Benevento. Dalla bandierina, Melara appoggia a Celjak che pennella al centro, svetta Scognamiglio più in alto di tutti ed insacca di testa alle spalle di Bindi. Finisce il primo tempo con il sanniti in vantaggio per 1-0. La squadra di Fabio Brini ha saputo sfruttare con maggiore determinazione e cinismo l’occasione che si è creata. Il catanzaro ha fatto la sua prima parte della partita senza mai impensierire la retroguardia giallorossa sannita.

Si riparte per la ripresa con gli stessi 22 in campo. Al 55′ il primo cambio della partita è per il Catanzaro: esce Ilari per far posto a Russotto. Passano due minuti, siamo al 57′ ed il Catanzaro trova il gol pareggio con Pagano, abile a sfruttare un rimpallo favorovole e spara un bolide da distanza ravvicinata e buca Piscitelli. Il Benevento accusa il colpo e la partita si trascina senza grosse emozioni. Due sostituzioni di Brini: entra Bassini per Pezzi e Agyel per Marotta. Il risultato non cambia.

Sugli spalti i sostenitori locali incitano la squadra e non è da meno una sparuta rappresentanza dei tifosi ospiti. La partita va avanti e l’arbitro Stefano Giovani decreta 4 minuti di recupero ma non succede più nulla. Finisce 1-1 il match fra Benevento e Catanzaro. Al gol di Scognamiglio nella prima frazione ha risposto Pagano nel secondo tempo. Un risultato tutto sommato giusto fra due squadre che si sono affrontate a viso aperto senza risparmiarsi. Benevento e Catanzaro salgono in vetta alla classifica appaiate a 4 punti, in attesa degli altri incontri. Nel prossimo turno le Aquile calabresi affronteranno il Martina in casa e il Benevento sarà di scena a Torre Annunziata contro il Savoia.

Booking.com