Calcio Estero Liga Francese, ancora flop del Psg: Primo acuto di Cavani

Liga Francese, ancora flop del Psg: Primo acuto di Cavani

543

Secondo pareggio consecutivo per la squadra di Blanc che impatta in casa contro l’Ajaccio. A segno Pedretti (unico tiro in porta), ma l’uruguaiano firma l’1-1. Ancora a secco invece Ibrahimovic, che dopo tre gare ufficiali non ha ancora trovato la via del gol. Monaco, Lione e Marsiglia già in fuga.

CavaniNiente da fare per il Psg che deve rinviare nuovamente l’appuntamento con la vittoria visto il pareggio interno contro l’Ajaccio. La squadra di Ravanelli gioca accorta per tutto il primo tempo ma perde nella ripresa il controllo della partita lasciando libero arbitrio ai padroni di casa. Psg però ancora acerbo non capace di sfruttare azioni corali, basandosi solo agli acuti dei singoli. Ibrahimovic dopo tre gare rimane ancora a secco di gol e fino a quando non si sbloccherà diventa dura per il Psg fare la differenza. Unica nota positiva la rete di Cavani, proverà lui a guidare i parigini a quella che già si preannuncia una rimonta visto che Marsiglia, Monaco e Lione sono a punteggio pieno?

IBRA CI PROVA, MA PEDRETTI LA METTE – Il Psg parte fortissimo con Ibrahimović che sfiora subito il gol con un inserimento in area sulla punizione di Thiago Motta, ma lo svedese viene fermato dal fuorigioco chiamato dal sig. Nicolas Rainville. L’ex milanista ci prova poco dopo su punizione cercando la conclusione di potenza, è bravo però Ochoa a deviare il tiro oltre che a respingere immediatamente dopo al tocco di Pastore che aveva provato il tap-in vincente. Le premesse sono quelle di un dominio assoluto ma a sorpresa è l’Ajaccio a passare avanti con il destro a giro di Pedretti che dalla distanza fredda Sirigu. Il Psg fatica a rispondere e nei minuti immediatamente successivi al vantaggio dei Corsi la squadra di Laurent Blanc non costruisce gioco affidandosi solo ai lanci lunghi. Ci prova così Maxwell che dall’interno dell’area cerca la conclusione a rete ma Ochoa ci mette ancora del suo e manda in calcio d’angolo. Ibrahimović e Pastore invece cercano di mettere in condizione Cavani per presentarsi a tu per tu con il portiere avversario ma puntualmente l’ex attaccante di Palermo e Napoli viene anticipato dalla difesa di Ravanelli. La grande occasione arriva invece al 33’ quando Ibrahimović è bravissimo a mettere a terra di petto e calciare sul secondo palo con un diagonale di potenza, pallone però che sfiora soltanto il palo alla destra di Ochoa.

TANTE OCCASIONI, IL PSG ANCORA SOTTO – Nella ripresa si parte senza cambi ed è il Psg che ha la prima occasione del tempo con il colpo di testa di Cavani che però non trova la porta di Ochoa sul cross operato da destra da Lucas Moura. Mutu è invece costretto a lasciare il campo a causa di un guaio muscolare alla coscia con Ravanelli pronto a rimpiazzarlo con Oliech. Sui colpi di testa però la squadre Corsa soffre tantissimo e il Psg va vicinissimo al pareggio prima con Cavani poi con Alex, ma in entrambi i casi l’Ajaccio si salva con Ochoa e con Pedretti. Laurent Blanc cambia qualcosa con gli ingressi di Lavezzi e Verratti (entrato al posto di Matuidi che si infortuna scontrandosi con Nadeau) per aumentare la consistenza offensiva della squadra, ma il Psg rimane agganciata ai lanci cercando i due lunghi in avanti. L’occasione più ghiotta arriva ancora da azione di calcio d’angolo, ma all’82 c’è la traversa a bloccare il colpo di testa di Thiago Silva.

PRIMO ACUTO DI CAVANI, ANCORA TRAVERSA PER THIAGO SILVA – Nel finale è una gara tutta in salita per gli uomini di Ravanelli visto che il Psg continua i suoi attacchi dominando l’area avversaria. A quattro minuti dalla fine arriva il meritato pareggio di Cavani, con l’uruguaiano che firma così il suo primo gol in campionato. L’ex Napoli raccoglie dal neo entrato Ongenda, si gira con il destro, e scarica con il sinistro una bomba imparabile per Ochoa portando così il Psg al pareggio. Il Psg non si ferma qui e prova il tutto per tutto per trovare il gol del sorpasso ma è Ochoa a dire di no ad Ibrahimović, che ci prova con una girata di sinistro, dopo l’intelligente invito di Verratti. Nei minuti di recupero altre due occasionissime, ma c’è ancora la traversa a fermare l’incontenibile Thiago Silva, mentre all’ultimo secondo su punizione di Thiago Motta spunta Verratti che però non trova la porta di Ochoa.

CLICCA QUI PER I RISULTATI E LA CLASSIFICA DELLA LIGA FRANCESE

Booking.com