Calcio Estero Liga Spagnola 31 giornata: Il Real risponde al Barca e all’Atletico

Liga Spagnola 31 giornata: Il Real risponde al Barca e all’Atletico

927

Liga Spagnola 31 giornata: Il Real risponde al Barca e all'AtleticoLiga Spagnola 31 giornata: Il Real risponde al Barca e all’Atletico. I quattro anticipi della 31^ giornata della Liga Spagnola fanno registrare le vittorie delle prime tre della classe, Atletico Madrid, Barcellona e Real Madrid e quella del Celta Vigo contro il Siviglia.

Liga Spagnola 31 giornata. Missione compiuta anche per il Real Madrid, con l’imperativo della vittoria per non allontanarsi dalle prime due della classe dopo i due k.o. consecutivi costati il primato in classifica. La squadra di Carlo Ancelotti si sfoga contro un evanescente Rayo Vallecano, sommerso al Bernabeu da una manita persino avara rispetto alle tante occasioni create nell’arco dei novanta minuti. I blancos sbloccano subito il risultato e vanno in  vantaggio con il solito Cristiano Ronaldo e nella ripresa premono sull’acceleratore con un poker bestiale: reti di Carvajal, doppietta di Bale  e Morata.
Liga Spagnola 31 giornata. Lo schieramento di Carlo Ancelotti sorprende un po tutti: in campo Coentrao per Marcelo che si accomoda in panchina e Illarramendi per  Modric che non è della partita. La manovra del Real è però precipitosa, oltre che frammentata da qualche errore di troppo in fase d’impostazione, frutto forse dell’ansia di dimostrare una pronta reazione dopo gli schiaffi ricevuti contro Barça e Siviglia. A portare tranquillità, dopo un quarto d’ora di gioco, è ovviamente Cristiano Ronaldo con il 28° sigillo in campionato: s’incunea in area di rgore e raccoglie l’assist al bacio di Bale e supera Rubén con un destro angolato.
Passata in vantaggio, la corazzata madrilena  acquista fiducia dei propri mezzi e le manovre sono più fluide e corali. Il raddoppio è nell’aria, ma  Bale fallisce clamorosamente. Si va al riposo col vantaggio di 1-0 e la ripresa è subito scoppiettante e arriva il raddoppio con la prima rete di Carvajal. Il Rayo non si dà per vinto e rischia di riaprire i giochi con un colpo di testa di Saul che si stampa sul palo. Il Real Madrid non si disunisce e chiudono la pratica a venti minuti dalla fine  con una doppietta-lampo di Bale, che sale a 12 reti in campionato riscattando le ultime prestazioni opache, e una magia di Morata da fuori area per la “manita” che lascia il Real nella scia di Barça e Atletico.

CLICCA QUI PER I RISULTATI E CLASSIFICA DELLA LIGA SPAGNOLA

Booking.com