Calcio Italiano L’Inter da uno squillo alla Juve: Sbanca il Massimino, 3-0 al Catania

L’Inter da uno squillo alla Juve: Sbanca il Massimino, 3-0 al Catania

L’Inter sbanca il “Massimino” battendo il Catania per 3-0. Vittoria netta per la squadra di Mazzarri al termine di un incontro per larga parte dominato al cospetto di un Catania che ha iniziato bene l’incontro sfiorando ripetutamente il vantaggio con Castro e Leto. L‘Inter ha anche approfittato delle numerose assenze in casa rossazzurra e degli infortuni capitati durante il match ad Izco ed Alvarez. Le ultime 24 ore di calciomercato saranno importanti per trovare quei validi sostituti e dare alla squadra rossazzurra dei rinforzi di livello. Domani, intanto, arriverà Plasil per rafforzare la mediana etnea.

Il Catania parte subito forte e mette alle corde l’Inter: Castro e Leto impegnano la difesa nerazzurra. L’occasione più clamorosa capita al numero 11 rossazzurro che solo davanti ad Handanovic gli tira addosso. L’Inter, però, non arretra e sfiora subito il gol con Jonathan che sulla fascia mette al centro un bel cross per Palacio che, però, mette a lato. E proprio sul lato di Monzon che l’Inter costruisce il vantaggio: discesa sulla fascia dell’esterno brasiliano, palla in mezzo per Palacio che batte Andujar. Il Catania accusa il colpo e fatica a riorganizzarsi. I nerazzurri riescono a chiudere bene tutti gli spazi ed a ripartire in contropiede. Alla mezz’ora Tachtsidis sfiora la rete del pareggio: conclusione che termina di pochissimo. Poco dopo è Castro a rendersi pericoloso con una bella discesa sulla fascia: non c’è nessuno a mettere dentro. Al 41′ si fa male Izco ed entra Maxi Lopez. Poco dopo cambio anche per l‘Inter con Taider che prende il posto di Kovacic.

Nella ripresa subito Inter in avanti: Andujar salva su Nagatomo, poi però deve capitolare su azione analoga del primo tempo: cross di Palacio per il giapponese che mette dentro il 2-0. La reazione del Catania è più basata sui nervi che su un’idea di gioco. I nerazzurri controllano bene la gara e sfruttando lo sbilanciamento del Catania trovano anche il terzo con Ricky Alvarez.

CATANIA-INTER  0-3

19′ Palacio, 55′ Nagatomo, 79′ R. Alvarez

CATANIA (4-3-3): 21 Andujar, 22 P. Alvarez (dal 55′ Rolin), 6 Legrottaglie, 3 Spolli, 18 Monzon; 13 Izco (dal 41′ Maxi Lopez), 7 Tachtsidis, 4 Almiron; 19 Castro, 9 Bergessio, 11 Leto (dal 66′ Doukara). (1 Frison, 34 Ficara, 24 Gyomber, 31 Cabalceta, 20 Freire, 23 K. Boateng, 32 Petkovic) All.: Maran.

Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Capuano, Peruzzi.

INTER (3-5-1-1): 1 Handanovic; 14 Campagnaro, 23 Ranocchia, 40 Juan Jesus; 2 Jonathan, 13 Guarin (dal 67′ Belfodil) 19 Cambiasso,10 Kovacic (dal 42′ Taider), 55 Nagatomo; 11 Alvarez; 8 Palacio. (12 Castellazzi, 30 Carrizo, 35 Rolando, 6 Andreolli, 25 Samuel, 18 Wallace, 31 Pereira, 90 Olsen, 17 Kuzmanovic, 9 Icardi)  All.: Mazzarri.

Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Chivu, Milito, Zanetti.

ARBITRO: Damato di Barletta

METEO: pioggia, 24°, vento debole

AMMONITI: Cambiasso, Nagatomo, Spolli, Palacio

ESPULSI:

RECUPERO: 2′

CLICCA QUI PER I RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SERIE A

Booking.com