Calcio Italiano Maicon, il guaio è serio.. la stagione è già finita?

Maicon, il guaio è serio.. la stagione è già finita?

338

Più grave del previsto l’infortunio patito dal terzino con la Nazionale brasiliana. Il dottor Combi: “Si tratta di una lesione importante al retto femorale della gamba destra. Resterà in Brasile per dieci giorni, poi tornerà a Milano”. Nella migliore delle ipotesi tornerà per il match col Cagliari alla penultima giornata


MaiconNon arrivano buone notizie per l’Inter sul fronte Maicon. L’infortunio che il terzino ha subito giocando con il suo Brasileè più grave del previsto, e salvo sorprese gli costerà il resto della stagione. Nella migliore delle ipotesi (recupero lampo) rientrerà contro il Cagliari alla penultima giornata.

DOTTORE – “Ho parlato nella notte con il responsabile dello staff medico del Brasile – ha spiegato Franco Combi, medico dell’Inter – Aveva da poco terminato gli accertamenti strumentali. Mi ha confermato che, purtroppo, per Maicon si tratta di una lesione importante al retto femorale della gamba destra. A Josè Luis Runco (responsabile medico della nazionale brasiliana, ndr) mi lega un rapporto di collaborazione da tanti anni. Abbiamo concordato che seguirà lui direttamente il calciatore sino al suo rientro in Italia, fra circa dieci giorni. Quando ritornerà a Milano programmeremo per Maicon dei nuovi accertamenti strumentali, per valutare l’andamento della lesione, e quindi proseguiremo con il programma rieducativo”.
MORATTI – “Peccato per Maicon, ma lo scudetto si vince col carattere”, ha commentato il presidente dell’Inter. “Quello di Maicon è un infortunio importante – ha aggiunto Massimo Moratti a Inter Channel -. Credo comunque che il campionato si vinca più con il carattere che con tutto il resto. Spero e credo, anche per l’abitudine che ha la squadra, che sappiano affrontare nella giusta maniera quest’ultima fase”. Non solo infortuni, però. Perchè il futuro promette bene… “Credo che presto Balotelli e Santon saranno in grado di giocare anche con la Nazionale maggiore perché sono due giocatori di grande talento e di grande qualità. Hanno stili diversi, ma hanno entrambi caratteri molto forti. Faranno una carriera importante anche con l’Italia”.

Fonte: Gazzetta dello Sport di Gasport
Booking.com