Calcio Italiano Mazzarri “Ci piace essere antipatici”

Mazzarri “Ci piace essere antipatici”

489

Walter MazzarriCosi Walter Mazzarri commenta in conferenza le dicerie sul loro conto e la gara di domani contro il Bologna:  “E’ meglio essere antipatici. Vuol dire che ci siamo“. “E’ un motivo d’orgoglio essere qui a dare fastidio alle super-corazzate del nostro calcio, tutti si sono accorti che ci siamo“.

Ho sentito addirittura che mi sarei offerto a qualche squadra. Sono sempre stato chiamato. Ho sempre centrato gli obiettivi. Figuriamoci se mi vado ad offrire. Anzi, vi dico che nessuno mi ha cercato. A Napoli sto benissimo“.

In settimana, il tecnico dell’Italia Cesare Prandelli,  ha elogiato la squadra del Napoli per la qualità del gioco e manifestato il proprio ‘tifo’ per i partenopei nella volata tricolore. Dichiarazioni che hanno irritato l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani: “In questo mondo in cui c’è tantissima competizione a ogni livello, quando cominci a essere antipatico vuol dire che ti temono. Chi vuole essere al top deve essere antipatico. Ringrazio Prandelli per i complimenti, ha visto che il Napoli gioca bene: mi interessa questo e per questo motivo lo ringrazio. Il resto non mi importa“.

A Bologna ho sempre perso, vediamo di invertire la tendenza. Ci aspetta una partita difficilissima. I rossoblu vengono da un risultato negativo, ma probabilmente è solo un momento di rilassamento visto che la salvezza è già quasi certa“.

Ci manca un giocatore importantissimo non solo per i gol segnati. E’ chiaro, sarebbe stato meglio se fosse stato in campo. Ma questa squadra può fare benissimo anche senza di lui“.

Booking.com