Calcio Italiano Milan, missione compiuta

Milan, missione compiuta

415

Champions ok, Fiorentina ai preliminari

kakaNel giorno degli addii di Paolo Maldini e Carlo Ancelotti, il Milan chiude la pratica Champions League e conquista l’accesso diretto alla massima competizione europea grazie al 2-0 di Firenze firmato da Kakà al 54′ e da Pato al 76′. Non è bastata, infatti, alla Fiorentina una prova coraggiosa per superare i rossoneri in classifica e “scippare” a Kakà e compagni il terzo posto. I viola dovranno perciò affrontare i preliminari di Champions.

LA PARTITA
Missione compiuta, dunque, nonostante una giornata non esattamente di grazia di alcuni tra i giocatori più importanti (leggi Seedorf e Pirlo). Sotto lo sguardo attento di Leonardo, pronto a prendere il posto di Ancelotti in panchina a partire dalla prossima stagione, il Milan non ha entusiasmato. Ha controllato, cercato qua e là di ribattere agli assalti, nemmeno convinti, della Fiorentina, e colpito al momento giusto. Da vecchio Milan, esperto e saggio. Ma anche da nuovo Milan, perché dal Franchi, pare ovvio, cominciava il futuro. Tra molte incertezze.

La prima, e più importante, era ed è legata a Kakà. Da lunedì e fino all’ultimo giorno del mercato, il tormentone Real Madrid ci abbandonerà difficilmente. Florentino Perez ha già largamente annunciato l’assalto al brasiliano e metterà sul piatto molti soldi che il Milan e Kakà dovranno cercare di rifiutare. Questa trattativa, importante e difficile, potrebbe cambiare tutto. Il resto verrà di conseguenza e su precisa direttiva di Leonardo, che già da qualche settimana sta lavorando in questo senso.

Non cambierà invece molto nella Fiorentina, cui tutto sommato non faceva molta differenza arrivare terza o quarta. A Firenze, e la seconda qualificazione alla Champions in due anni lo dimostra, stanno lavorando molto bene e continueranno in questa direzione. Puntando cioè sui giovani e rinforzando la squadra con intelligenza ma, soprattutto, senza perdere i giocatori più importanti. Gilardino, quindi, ma anche Montolivo, Jovetic, Gamberini e Vargas, per dirne solo alcuni.

Ultime note: Maldini, come detto, ha chiuso una carriera straordinaria con un’ottima prova. E, giustamente, tra gli applausi. Beckham ha salutato, almeno per il momento, il Milan nella speranza di poter tornare nel 2010. Nesta, dopo un anno, si è rivisto in campo. Ritorno importante, perché proprio al centro della difesa i rossoneri quest’anno hanno sofferto moltissimo. Con lui, nel 2009/2010 ci sarà Thiago Silva, di cui parlano benissimo ma è tutto da vedere. Da lunedì si volta pagina. A partire da Ancelotti.

IL TABELLINO
Fiorentina-Milan 0-2
Fiorentina (4-3-2-1):
Frey; Comotto, Gamberini, Zauri, Pasqual (25′ st Kuzmanovic); Donadel, Montolivo, Semioli; Jovetic (20′ st Jorgensen), Vargas (20′ st Gobbi); Gilardino. A disposizione: Storari, Kroldrup, Tagliani, Maritato. All.: Prandelli
Milan (4-3-2-1): Dida; Zambrotta, Maldini, Favalli (32′ st Nesta), Jankulovski; Beckham (36′ st Gattuso), Pirlo, Flamini; Kakà, Seedorf; Inzaghi (24′ st Pato). A disposizione: Kalac, Senderos, Shevchenko, Ronaldinho. All.: Ancelotti 
Arbitro: Rizzoli
Marcatori: 9′ st Kakà, 31′ st Pato
Ammoniti: Flamini (M)
Espulsi: nessuno



Booking.com