Calcio Italiano Serie A Montella carica il Milan in vista dell’anticipo con la Samp

Montella carica il Milan in vista dell’anticipo con la Samp

441

È carico Vincenzo Montella alla vigilia di Sampdoria-Milan. Una gara definita dallo stesso tecnico “importante per dimostrare a tutti chi siamo“. Queste le parole del tecnico rossonero rilasciate quest’oggi a tutti i giornalisti presenti nella sala stampa di Milanello.

LA SAMP – “La squadra di quest’anno è cambiata molto rispetto alla mia dello scorso anno: è una squadra compatta e costruita bene. In campo sono ordinati e sanno difendersi. Hanno giocatori importanti in attacco, molto abili nella transizione“.

LE ASPETTATIVE PER DOMANI SERA – “Non voglio vedere giocatori che accettino l’andamento della partita. Mi aspetto rabbia, orgoglio e responsabilità. Oltre agli aspetti tecnico-tattici, che sono secondari“.

L’UDINESE – “La squadra era dispiaciuta al termine della gara. Questo è un gruppo di professionisti che deve essere maggiormente conscio delle proprie qualità. Abbiamo analizzato la partita contro l’Udinese. Potevamo fare meglio anche se il risultato ha messo in risalto le cose negative che ci sono state. Qualcosa di buono è stato fatto e sicuramente meritavamo di più. Loro erano compatti e molto bassi, noi abbiamo avuto delle difficoltà nella costruzione“.

Montella allenatore MilanI CAMBI CON L’UDINESE – “Quando si perde si ha sempre torto. Siamo all’inizio dell’anno e qualche giocatore non è ancora al top della condizione. Bonaventura ci ha abituati ad un rendimento sempre alto ma ci può stare una gara sotto tono. L’infortunio di Antonelli mi ha bloccato il cambio successivo e quindi tutte le strategie sono cambiate“.

IL CONFRONTO CON LA SQUADRA – “C’è stato un confronto con la squadra in settimana, ho parlato e ricevuto risposte dai ragazzi“.

SQUADRA POCO COSTANTE – “Questa è una squadra che ha bisogno di crescere attraverso il lavoro e l’acquisizione di certezze tattiche. Ci vuole tempo. Ho visto una squadra che, anche domenica, ha fatto cose positive. Peccato per gli errori perché spesso fanno perdere l’equilibro nelle analisi“.

PERSONALITA’ – “Sento sempre dire che manca personalità, nulla di nuovo. Penso che il progetto e le consapevolezze tattiche possano dare certezze“.

SINGOLI – “Sosa? Ha fatto un’ottima partita fino a quando ha retto a livello fisico. Bene sia come prestanza fisica che come temperamento. Calabria? È un calciatore che abbiamo trattenuto con convinzione. Siamo in 5 per 2 posti sugli esterni. È giovane e duttile, quindi sicuramente fa al caso nostro. Niang? È un giocatore fondamentale per noi. Può e deve crescere ancora, deve essere più continuo all’interno dei 90′. È un giocatore di transizione, però non darei troppe responsabilità al ragazzo“.

INTOCCABILI? – “Nessuno è intoccabile in questa squadra e tutti hanno bisogno di dimostrare sempre di meritarsi un posto, a partire dagli allenamenti. Quando le cose non vanno bene, i giocatori di maggior esperienza e maggior militanza sono sempre i più criticati. I ragazzi lo sanno, non è niente di nuovo“.

CALCI PIAZZATI – “Tante partite si sbloccano sui calci piazzati. Domenica ci siamo andati molto vicini, con una occasione che avremmo potuto sfruttare meglio. Peccato per quella circostanza, però con il lavoro sono sicuro che queste situazioni potranno rivelarsi decisive“.

OBIETTIVO FARE PUNTI – “Dopo due sconfitte di fila abbiamo bisogno di fare punti, e dovremo fare di tutto per ottenerli sia venerdì che martedì con la Lazio. È per questo che chiedo rabbia e orgoglio“.

www.acmilan.com

Booking.com