Calcio Italiano Serie A Montella: «Fino ad ora nessuno meglio del mio Milan»

Montella: «Fino ad ora nessuno meglio del mio Milan»

1010

Traspare orgoglio sul volto di Mister Montella nel post partita di Roma-Milan. Nonostante il risultato, la prestazione dei suoi ragazzi è stata molto positiva, come testimoniano anche le sue parole ai microfoni di Milan TV.

Montella allenatore MilanSUL MATCH:
“Se devo analizzare la partita nella sua interezza ho visto due squadre che per 20 minuti si sono rispettate, studiate. Dopo questa fase il Milan è venuto fuori di più con il palleggio, con il possesso palla, guadagnando campo. Avevo l’impressione che stessimo prevalendo sull’avversario. Il rigore poteva sentenziarlo, ma non è successo. Abbiamo fatto una buona partita tanto nel primo tempo, quanto nel secondo. Va considerato che la Roma è il migliore attacco, ha a disposizione grandi calciatori, giocatori maturi, ma nonostante venisse da numerose vittorie consecutive in casa non ha dato l’impressione di mettere sotto il Milan. La partita è stata decisa da una grande giocata di Nainggolan, complimenti a lui. Abbiamo preso campo dopo il gol subito, ma in maniera un po’ disordinata. Secondo me la squadra ha fatto una grandissima partita, in relazione all’avversario e alla classifica. Questi ragazzi, che hanno una media di 23 anni, stanno affrontando tante partite importanti in breve tempo”.

SULLA SCONFITTA:
“Accettiamo la sconfitta, c’è amarezza, i ragazzi erano dispiaciuti ma io mi sento di fargli i complimenti per la prestazione di questa sera”.

SCUDETTO?
“Il Milan non so se può competere per lo Scudetto, siamo all’inizio di un percorso. Se vincessimo contro l’Atalanta saremmo a +7 dalla sesta, il che vorrebbe dire avere un buon passo verso l’Europa”.

BILANCIO:
“In 16 partite non ho mai trovato una squadra che giocasse meglio del Milan. Tutti i punti che abbiamo li abbiamo conquistati grazie alla convinzione e grazie ai nostri valori. Stiamo crescendo, come crescono gli avversari”.

IL RIGORE:
“Dopo due rigori sbagliati, bisogna capire lo stato d’animo del giocatore. Il rigorista è Niang perchè sono convinto che li batta bene. Vedremo nelle prossime partite, dipende dall’aspetto psicologico”.

ASSENTI:
“Bacca è un giocatore importante, con una media gol da grande attaccante. Quando un giocatore del genere non c’è, ovviamente manca. Lo aspettiamo, come aspettiamo Bonaventura o Calabria, che è un altro giovane con grandissime potenzialità. Non dimentichiamoci poi di un Nazionale come Montolivo. Tutti quelli che scendono in campo stanno dimostrando di valere questa maglia”.

SU ROMA:
“A Roma mi sento a casa, c’è un rapporto di affetto con la città. Per strada i ragazzini mi chiamano per nome, evidentemente grazie ai loro genitori”.

www.acmilan.com

 

Booking.com