Calcio Italiano Moratti torna. E l’agenda è piena

Moratti torna. E l’agenda è piena

489

Mou e Ibra i problemi da risolvere

 

MorattiRitornerà a breve. E subito dopo cominceranno i colloqui. Massimo Moratti, di rientro dagli Stati Uniti, ha già pronti due confronti. Importanti e necessari. Il primo con José Mourinho, il secondo con Zlatan Ibrahimovic. L’allenatore portoghese ha fretta di conoscere i piani societari per la prossima stagione, l’attaccante svedese (e soprattutto il suo procuratore Mino Raiola) pure. Il rischio-rottura è improbabile, ma Mou vorrebbe delle garanzie.

Il piano di rafforzamento in vista della prossima stagione è la materia intorno alla quale verterà il doppio colloquio di Moratti. Mourinho, nell’immediato dopopartita di Manchester-Inter, era stato chiaro: “Con questa squadra, con questi giocatori, la Champions non la si vince”. Moratti, ovviamente, non ha gradito. I due si parleranno, e Mourinho chiederà al presidente nerazzurro importanti investimenti. Moratti, dal canto suo, memore delle spese fatte in estate (da Quaresma a Mancini passando per l’esonero dell’altro Mancini) nicchierà.

Insoddisfatto è anche Ibrahimovic che non ha preso bene lo sfogo di Moratti negli spogliatoi dell’Old Trafford dopo l’eliminazione dalla Champions League: “Sono stufo di uscire così, la palla bisogna buttarla dentro” aveva detto il numero uno di via Durini. Ibra è legato all’Inter da un contratto da 12 milioni di euro netti a stagione (nessuno al mondo guadagna più di lui), ma il suo procuratore, Raiola, infastidito per il mancato rinnovo di Maxwell, è sul piede di guerra. Questa volta, però, Moratti non si tirerà indietro. Ad essere arrabbiati, adesso, sono in tre.


Fonte: Sport Mediaset

Booking.com