Calcio Italiano E’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico

E’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico

1009

E' morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all'OlimpicoE’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico. Il tifoso partenopeo ferito da colpi di arma da fuoco poco prima della Finale di Tim Cup disputata allo stadio Olimpico di Roma tra Napoli e Fiorentina il 3 maggio scorso.

E’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico. Appaiono disperate le condizioni di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli gravemente ferito prima della finale di Coppa Italia. I carabinieri hanno dato notizia del decesso del giovane di Scampia. Ma lo zio accorso al capezzale ha dichiarato: «Ciro è ancora vivo, anche se in coma irreversibile». “A nome di tutta la famiglia – ha aggiunto – dico a tutti basta violenza”.  

 E’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico.Fonti mediche del policlinico Gemelli di Roma, dove il trentunenne è ricoverato, fanno sapere che la crisi odierna subita dal ragazzo ha provocato un’insufficienza multiorgano, subentrata in un quadro clinico già particolarmente fragile. “La situazione è disperata e speriamo solo in un miracolo”, conferma uno dei legali di Esposito, l’avvocato Damiano De Rosa.

E’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico. Nel centro di rianimazione dell’ospedale romano, al capezzale del tifoso sono presenti la madre, Antonella Leardi, e un sacerdote, a quanto si apprende, chiamato per offrire al giovane l’estrema unzione.

 Sempre alla stessa emittente privata che ha raccolto le parole del legale di famiglia, Radio Crc, è intervenuta Amelia, zia di Ciro Esposito. “Girano notizie false. La situazione è drammatica, ma Ciro è vivo – dice – il nostro crollo psicologico è stato tremendo, ma poi ho parlato con il papà di Ciro e mi ha detto che a situazione è drammatica, ma Ciro è vivo e la nostra speranza è ancora forte. Nella tarda serata di ieri la situazione è precipitata anche se già nei giorni scorsi tirava una brutta aria. L’infezione periodicamente compare e Ciro è debole. Il primario del Policlinico ci aveva detto che questo sarebbe stato l’ultimo ciclo di antibiotici. Non dimentichiamo che Ciro è arrivato all’ospedale dopo un’ora degli spari anche se devo ammettere che i medici stanno facendo di tutto”.  

E’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico. Le condizioni del 30enne di Scampia si sono improvvisamente aggravate nelle ultime ore per un’infezione innestatasi in un quadro clinico già compromesso. Esposito durante il ricovero ha subito alcune operazioni, la prima al polmone: è in dialisi e ha un’attività epatica non pienamente efficiente. L’ultimo intervento lo aveva subito il 19 giugno scorso.

E’ morto Ciro Esposito: Il tifoso ferito all’Olimpico.  Al Policlinico Gemelli sono arrivati altri familiari del tifoso partenopeo e nella stanza del giovane è arrivato anche un sacerdote. “Resto qui fino all’ultimo, non me ne vado”. Queste le parole strazianti che Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, ha rivolto pochi minuti della morte del figlio a parenti e amici accorsi all’ospedale. La donna è uscita in lacrime dalla sala di rianimazione. Tra i parenti presenti anche Enzo Esposito, lo zio paterno di Ciro, che ha fatto un appello alla non-violenza rivolgendosi ai tifosi del Napoli.

 
Booking.com