Calcio Italiano Mou: “Lippi? Proprio non capisco”

Mou: “Lippi? Proprio non capisco”

316

Il tecnico dell’Inter torna all’attacco

 

MourinhoMourinho non molla. Il tecnico dell’Inter ribadisce i toni duri nei confronti di Lippi, ‘colpevole’ di aver indicato la Juve come favorita per lo scudetto. “Capello e Del Bosque non lo avrebbero mai fatto, sono troppo intelligenti“. E in merito alle parole del ct a Famiglia Cristiana, Mou conclude: “Non ho nulla contro Ferrara e Leonardo. Quindi non capisco perché Lippi debba parlare di me e di loro dando dei giudizi. Proprio non capisco“.

Non vorrei perdere altro tempo rispondendo al nostro ct, perché lavoro tutti i giorni per la mia società e, sul campo e negli spogliatoi, con la mia squadra. Non passo il mio tempo ad aspettare una partita ogni tanto“. Questa la premessa certo pungente del tecnico portoghese. “Credo di avere il diritto di esprimere un’opinione, anche se qualcuno può non essere d’accordo, ma ribadisco che, secondo me, un ct nazionale non può pronosticare, in maniera così diretta, chi vincerà il campionato. Lippi lo ha fatto, in tv, l’altra sera. Il ct inglese e quello spagnolo avrebbero risposto alla stessa domanda con il nome di una squadra? Non credo proprio“.

Infine l’affondo sull’intervista che Lippi ha concesso al settimanale cattolico, mettendo a confronto la personalità del tecnico di Setubal con quella del milanista Leonardo e dello juventino Ferrara. Dichiarazioni che Mourinho non ha gradito: “Non capisco“.

SPALLETTI: “STO CON LIPPI”
“Quello di Marcello Lippi è sembrato un pronostico normale, così come ha fatto l’anno scorso indicando l’Inter pretendente alla vittoria finale”. Luciano Spalletti commenta così il botta e risposta tra Marcello Lippi e Josè Mourinho. L’allenatore giallorosso manda un messaggio al tecnico portoghese, in relazione alle dichiarazioni del ct che la sera del trofeo Berlusconi aveva individuato nella Juventus la squadra vincitrice del campionato. “Da un punto di vista personale non la prendo come una mancanza di rispetto. La mancanza di rispetto – dice Spalletti in conferenza stampa, alla vigilia dell’impegno in Europa League della Roma – è quando si disprezzano pubblicamente le capacità professionali di una squadra. Quando si dice alla Roma ‘zero tituli’ e siamo ancora dentro ad una competizione è mancanza di rispetto”.


Fonte: Sport Mediaset

Booking.com