Calcio Italiano Mourinho: «Inter-Bari, partita un po’ pazza»

Mourinho: «Inter-Bari, partita un po’ pazza»

406

«Niente alibi, questa partita la dovevamo vincere»

 

Eto'oParte la stagione ma non parte bene per l’Inter, subito fermata sul pari dal Bari in casa. Mourinho glissa sulla mancanza di un trequartista assumendosi le responsabilità: «Dopo un pareggio in casa non devo utilizzare la mancanza di un giocatore per giustificare qualcosa. Abbiamo sufficiente qualità per vincere questa partita, il Bari ha giocato una grande partita mentre noi non abbiamo giocato bene e abbiamo sbagliato il 2-0 più volte. Ho perso due punti in casa, non ho nessuna ragione per sorriderci su. Loro arrivavano qui con qualità, motivazioni, fiducia, mi aspettavo una partita difficile. N on voglio alibi ma mancano automatismi, lavoro, minuti di partita insieme, non voglio giustificare i due punti persi ma si tratta di un cambio radicale di gioco che ha bisogno di tempo».

4 PUNTE DA ENTRAMBE LE PARTI – Dopo mezz’ora il cambio di Muntari con Balotelli, per portare vivacità ad un’Inter ingabbiata dal Bari: «Muntari? L’ho cambiato perché non ero soddisfatto di come la squadra ha iniziato la partita. Mi sembra che abbiamo visto un match dove le due squadre hanno giocato con 30-35 minuti con 4 punte: una partita un po’ pazza dove ogni minuto si poteva segnare in una porta o nell’altra Il Bari è venuta a giocarsela così, noi abbiamo giocato per vincere ma giocando male non ce l’abbiamo fatta. Abbiamo iniziato con un rombo, chiuso, e ho cambiato con un 4-2-4 con le punte esterne e mi sembra che siamo migliorati molto. Materazzi è uscito perché il Bari ha tirato fuori Sforzini e ha inserito Rivas e Langella, Cordoba era l’uomo giusto».


Fonte: Corriere dello Sport



Booking.com