Calcio Italiano Mutu, altro miracolo allo scadere… Le Pagelle

Mutu, altro miracolo allo scadere… Le Pagelle

714

Chievo battuto 2-1 con un gol al 94′


mutuAncora Adrian Mutu, ancora un gol allo scadere. La Fiorentina batte il Chievo 2-1, ribaltando il risultato dopo il vantaggio di Morero, arrivato al 13′ del primo tempo. Viola nervosi e inconcludenti fino all’intervallo. Nella ripresa il pareggio di Gilardino, al 28′, poi al quarto minuto di recupero la rete decisiva del romeno, rete arrivata dopo uno scontro fra lo stesso Mutu e Mandelli in avvio d’azione. Proteste furiose, ma vane, del Chievo.

LA PARTITA

Tre partite, cinque punti guadagnati fra il 90′ e il fischio finale. E’ l’incredibile ruolino di marcia della Fiorentina di Prandelli. Con la Lazio era stato Gilardino a segnare il gol partita allo scadere. Col Genoa Mutu aveva completato l’incredibile rimonta (con una tripletta personale) a una manciata di secondi dal fischio finale. Stavolta la firma non potevano dunque che mettercela tutti e due. L’ex milanista ha rimesso le cose a posto, quando c’erano ancora venti minuti da giocare. Il romeno ha completato l’opera, ma ha quasi scatenato la rissa in campo.

Eppure questa volta il miracolo sembrava destinato a non compiersi. Merito di Yepes e Morero, prodigiosi nell’opporsi tre volte in due minuti (fra il 43′ e il 45′ della ripresa) alle conclusioni della coppia-gol viola. Invece no. Ultimo minuto, ultimo assalto, quello buono per cambiare la storia di una partita che la Fiorentina aveva cominciato male, nervosa e inconcludente, e proseguito peggio, con la rete subita da Morero.

E’ il 94′. Mutu salta per colpire un pallone alto, vincendo il contrasto aereo con Mandelli, che resta a terra. Pasqual non ci pensa due volte, prende palla e scappa sulla sinistra, serve un pallone in area sul quale Bonazzoli, di testa, fa sponda per la conclusione di controbalzo di Mutu. Rete. Vittoria. E caccia all’uomo. Per Brighi è ttuto regolare, per il Chievo (che un quarto d’ora prima era rimasto in 10 per l’espulsione di Italiano, per doppia ammonizione) è una beffa, che interrompe la striscia positiva che durava da 7 turni.

LE PAGELLE

Kroldrup 5 Il gol di Morero è il frutto della corale disattenzione della difesa viola. Nell’insieme, la stecca peggiore è quella del danese, che lascia saltare indisturbato Yepes per l’assist di testa a favore di Morero.

Gilardino 6,5 Più che a finalizzare, prova innanzitutto a servire qualche buon pallone ai compagni. Al minuto numero 8 prolunga di testa un pallone crossato in area. Peccato per lui che sul secondo palo ci sia, di passaggio, l’imbarazzante Kroldrup, che dimostra da subito di essersi svegliato male non riuscendo ad arrivare per tempo sul pallone. Più fortunata la ‘zuccata’ che al 28esimo della ripresa trova la deviazione di braccio di Yepes. Quanto basta per spiazzare Sorrentino.

Jovetic 5 Bastano 45 minuti a Prandelli per capire di aver sbagliato a dare nuovamente fiducia al diciannovenne ex Partizan. Dentro Semioli e cambio di modulo, sperando che la musica cambi. E visto come sono andate le cose, forse il giovanotto dovrà aspettare un pochino perché gli capiti la prossima occasione.

Morero 7 La solitudine non è motivo di sofferenza. Quanto i difensori viola lo abbandonano davanti a Frey per l’argentino (e per il Chievo) è festa. Smessi i panni del goleador, nella ripresa torna a fare il suo mestiere, con carattere, coraggio e prontezza. Ne sa qualcosa Gilardino.

Mutu 6,5 Avvistato in area clivense intorno a metà del primo tempo (bella rovesciata su cross di Zauri, palla di poco alta), il romeno è riuscito a passare inosservato fino al 90′. Purtroppo per il Chievo, però, esistono i minuti di recupero. A Mutu ne è bastato uno, il quarto, per restituire alla Fiorentina un posto in zona Champions League, che il Genoa era già convinto di aver riconquistato.


IL TABELLINO
Fiorentina
(4-3-1-2): Frey 6; Zauri 6, Kroldrup 5, Gamberini 5, Vargas 5 (1′ st Pasqual 6); Kuzmanovic 6 (23′ st Bonazzoli 6), Felipe Melo 6, Montolivo 6,5; Jovetic 5 (1′ st Semioli 6); Gilardino 6,5, Mutu 6,5. A disp. Storari, Dainelli, Gobbi, Donadel. All. Prandelli
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 6,5; Frey 6, Morero 7, Yepes 6,5, Mantovani 6 (29′ st Bogdani sv); Bentivoglio 6, Italiano 5, Marcolini 6; Pinzi 6; Pellissier 5,5 (40′ st Mandelli sv), Makinwa 5 (23′ st Colucci 6). A disp. Squizzi, Scardina, Langella, Esposito. All. Di Carlo
Arbitro: Brighi
Marcatori: 13′ pt Morero (C), 28′ st Gilardino (F), 49′ st Mutu (F)
Ammoniti: Kuzmanovic (F), Mantovani (C), Colucci (C), Sorrentino (C), Gilardino (F)
Espulso: Italiano (C)


Fonte: Sport Mediaset di Simone Benzoni

Booking.com